Nuoto Archivi - Pagina 9 di 33 - Fisdir Fisdir

Categoria: Nuoto

31 Ottobre 2018

Campionati Italiani 2019: definite le date dei campionati di nuoto in vasca corta e di sport invernali


Con un 2018 ancora da vivere, la FISDIR inizia già a programmare l’attività 2019.

Definite le date per i campionati italiani di nuoto in vasca corta e per quello di sport invernali:

CAMPIONATO ITALIANO NUOTO VASCA CORTA AGONISTICO, Fabriano 1-3 Marzo. Organizzazione: ASPDF MIRASOLE
CAMPIONATO ITALIANO SCI ALPINO/ SCI NORDICO PROMO/ AGONISTICO, Asiago 13-15 Marzo. Organizzazione: ASPEA PADOVA 

 


27 Luglio 2018

Mondiali DSISO: siamo i più forti al mondo


L’Italia conclude la sua esperienza mondiale ai campionati DSISO in Canada con altre medaglie, che proiettano la nostra nazionale nell’elitè mondiale.
Zaffaroni conclude nel migliore dei modi la kermesse conquistando il suo quarto oro personale nei 100 rana; il comasco è la vera rivelazione di questa manifestazione vincendo in sequenza la gara dei 50 stile, i 200 rana, la 50 farfalla e appunto i 100 rana.
Piccinini e Bresciani, sempre nelle gare del 25 Luglio infoltiscono gli argenti nel medagliere azzurro; entrambe salgono sul podio rispettivamente nei 100 misti e nei 50 farfalla. Maria Bresciani si andrà a prendere anche il bronzo nei 200 misti, mentre Villanova è terza nei 1500 stile libero. Ancora due argenti dalle staffette, con le due 4×100 – maschile e femminile – seconde sul podio.
Nell’ultima giornata di gare, quella prevista nella giornata di ieri, la coppia Chiappa-Bresciani sarà argento e bronzo nei 100 misti vinti dalla sudafricana O’neill, in una gara decisa nelle ultimissime bracciate. 1’37’’44 il tempo dell’africana, 1’38’’19 il tempo di Sabrina Chiappa. Gara ancora più tirata e decisa per una manciata di centesimi quella sui 200 rana; ancora una volta la O’Neill brucia la nostra Chiappa soffiandole la medaglia più pregiata. 3’41’’15 il tempo che vale l’oro a fronte del 3’41’’76 fatto registrare dall’italiana.
Maria Bresciani trionfa nei 50 metri farfalla, concludendo con un sontuoso 1’30’’58, lasciando a distanza la giapponese Morishita e la messicana De Loera. È nuovo record del mondo!
La staffetta azzurra 4×50 stile libero composta da Zaffaroni, Di Silverio, Piccinini e Manauzzi chiude con uno strepitoso argento a due millesimi dagli australiani.
Dal sincro arrivano altri due importanti ori. A trionfare sono il duo Feroci/Travia e la squadra composta da Marta Cantero, Martina Sassani, Livia Travia e Camilla Feroci.
La selezione italiana di nuoto e nuoto sincronizzato chiude la rassegna di Truro con un complessivo di 39 medaglie, 15 ori, 14 argenti e 10 bronzi.

Riepilogo Medaglie Nuoto:

Paolo Zaffaroni – oro, 50 stile libero
Paolo Zaffaroni – oro, 200 rana
Paolo Zaffaroni – oro, 50 farfalla
Paolo Zaffaroni – oro, 100 rana
Maria Bresciani – oro, 200 farfalla
Maria Bresciani – oro, 100 farfalla
Sabrina Chiappa – oro, 100 rana
Staffetta 4×100 mista femminile – oro
Staffetta 4×50 mista femminile – oro (Chiappa, Vignando, Bresciani, Villanova)
Staffetta 4×200 femminile – oro (Chiappa, Vignando, Bresciani, Villanova)
Francesco Piccinini – argento, 400 misti
Francesco Piccinini – argento, 200 dorso
Francesco Piccinini – argento, 100 misti
Maria Bresciani – argento, 400 misti
Maria Bresciani – argento, 50 farfalla
Sabrina Chiappa – argento – 100 misti
Sabrina Chiappa – argento, 200 rana
Staffetta 4×100 mista maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Di Silverio)
Staffetta 4×200 maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Oresta)
Staffetta 4×50 mista maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Di Silverio)
Staffetta 4×50 mista/mista – argento (Chiappa, Manauzzi, Bresciani, Zaffaroni)
Staffetta 4×100 stile maschile – argento
Staffetta 4×100 stile libero femminile – argento
Staffetta 4×50 stile libero – argento (Zaffaroni, Di Silverio, Piccinini, Manauzzi
Sabrina Chiappa – bronzo, 50 rana
Martina Villanova – bronzo, 800 stile libero
Martina Villanova – bronzo, 1500 stile libero
Dalila Vignando – bronzo, 400 misti
Maria Bresciani – bronzo, 200 stile
Maria Bresciani – bronzo, 400 stile
Maria Bresciani – bronzo, 200 misti
Maria Bresciani – bronzo, 100 misti
Staffetta 4×50 stile mista – bronzo (Bresciani, Villanova, Zaffaroni, Manauzzi)

Riepilogo Medaglie Nuoto Sincronizzato:
Camilla Feroci – oro (Solo Tecnico)
Livia Travia – oro (Solo Free)
Martina Sassani – Bronzo (Solo Free)
Camilla Feroci/Livia Travia – oro, duo
Marta Cantero/Martina Sassani/Livia Travia/Camilla Feroci – oro, squadra.


25 Luglio 2018

Mondiali DSISO: 3, un numero magico!


Nella giornata di gare numero 3, 3 rappresenta il numero magico che guida la nostra nazionale, capace di conquistare 3 ori, 3 argenti e 3 bronzi. Nove medaglie che, sommate alle 15 delle prime due giornate, infoltiscono il bottino azzurro portandolo ad un complessivo di 24 (9 ori, 8 argenti e 7 bronzi).
In una giornata che, semmai ce ne fosse bisogno, dimostra l’aumento esponenziale del livello del movimento DSISO, la nazionale guidata da Marco Peciarolo raggiunge risultati importanti, che danno ulteriore slancio in vista delle gare finali.
Era solo questione di tempo la medaglia d’oro di Maria Bresciani: la cremonese se lo prende nella sua specialità, la farfalla (200 metri), mettendo in fila la giapponese Morishita e la messicana De Loera. La Bresciani chiude la sua frazione in 3’21’’86, rendendosi irraggiungibile al traguardo. La seconda medaglia personale arriverà nei 400 stile, vinti dalla super messicana Camacho. Argento per la sud africana O’Neill.
Mondiale da ricordare anche per Francesco Piccinini, che conquista il secondo argento nella kermesse canadese 2018. 2’58’’65 il tempo dell’azzurro, che cede il passo all’australiano Miller ma è davanti allo spagnolo Serrano.
Dalle staffette 4×200 stile femminile (Villanova, Chiappa, Vignando e Bresciani), dalla 4×50 mista/mista (Chiappa, Zaffaroni, Bresciani e Manauzzi) arrivano altri due argenti, mentre la 4×50 stile mista composta da Bresciani, Villanova, Zaffaroni e Manauzzi sarà bronzo dietro Messico e Australia.
Nel nuoto sincronizzato conquistiamo altre tre medaglie, due oro e un bronzo.
Camilla Feroci e Livia Travia sono le nuove campionesse mondiali nel solo tecnico e nel solo free, mentre Martina Sassani è ottimo bronzo nel solo free.
Questa giornata conferma le impressioni che avevamo alla vigilia, con Bresciani che dimostra al mondo la qualità della sua farfalla, efficace e splendida, e che ci consegna un’altra medaglia con Piccinini, davvero brillante nei 200 dorso – il primo commento di Marco Peciarolo dal Canada che prosegue: “le steffette si confermano in assoluto come una delle eccellenze mondiali. L’unico rimpianto è per Zaffaroni, record del mondo in qualifica ma squalificato per una virata irregolare”.
Andando al sincronizzato, sempre il tecnico ternano afferma quanto segue: “dinanzi ad un livello tecnico di grandissimo spessore le nostre sincronette sono riuscite a fare risultati importanti. Ci sono stati grandi miglioramenti per tutte ma una nota va sicuramente a Camilla Feroci che con grinta e determinazione ha strappato il punteggio più alto che la proclama campionessa!”.

 

Riepilogo Medaglie Nuoto:
Paolo Zaffaroni – oro, 50 stile libero
Paolo Zaffaroni – oro, 200 rana
Paolo Zaffaroni – oro, 50 farfalla

Maria Bresciani – oro, 200 farfalla
Sabrina Chiappa – oro, 100 rana
Staffetta 4×100 mista femminile – oro
Staffetta 4×50 mista femminile – oro (Chiappa, Vignando, Bresciani, Villanova)

Staffetta 4×200 femminile – oro (Chiappa, Vignando, Bresciani, Villanova)

Francesco Piccinini – argento, 400 misti

Francesco Piccinini – argento, 200 dorso
Maria Bresciani – argento, 400 misti
Staffetta 4×100 mista maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Di Silverio)
Staffetta 4×200 maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Oresta)
Staffetta 4×50 mista maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Di Silverio)

Staffetta 4×50 mista/mista – argento (Chiappa, Manauzzi, Bresciani, Zaffaroni)

Sabrina Chiappa – bronzo, 50 rana
Martina Villanova – bronzo, 800 stile libero
Dalila Vignando – bronzo, 400 misti
Maria Bresciani – bronzo, 200 stile

Maria Bresciani – bronzo, 400 stile

Staffetta 4×50 stile mista – bronzo (Bresciani, Villanova, Zaffaroni, Manauzzi)

Riepilogo Medaglie Nuoto Sincronizzato:

Camilla Feroci – Oro (Solo Tecnico)

Livia Travia – Oro (Solo Free)

Martina Sassani – Bronzo (Solo Free)


23 Luglio 2018

Mondiali DSISO: gli azzurri non si fermano e conquistano altre 8 medaglie


Ai Mondiali DSISO in corso di svolgimento a Truro, in Canada, dopo i successi nella prima giornata con tre ori, due argenti e altrettanti bronzi, l’Italia continua la sua marcia trionfale, confermandosi nella seconda giornata come una delle nazioni più attrezzate a livello mondiale per quanto riguarda la sindrome di Down.
In Nord America, la squadra nazionale guidata dal referente tecnico Marco Peciarolo, fa ancora meglio della prima giornata e conquista la bellezza di otto medaglie che, sommate alle sette dell’esordio, portano a quindici il medagliere complessivo. Non male per essere solo i primi due giorni di gare!
Zaffaroni, in forma strepitosa e giunto ormai a completa maturazione, vince il titolo di campione del mondo sui 50 farfalla vincendo con il tempo monstre di 33’’28 e battendo in volata lo spagnolo Molina (33’’33) e il francese Belig Axel (34’’22). Per il comasco è il terzo titolo mondiale individuale 2018.
Sempre a livello individuale Sabrina Chiappa è anche lei oro sui 100 rana. Finale velocissima, con la Chiappa che chiude in 1’44’’70 davanti alla sud africana Oosthuizen e all’australiana Mitchell, distanti tra loro solo 18 centesimi.
Comincia ad entrare nel vivo il mondiale di Maria Bresciani, con la cremonese capace di andarsi a prendere con grinta e carattere un argento nei 400 misti a soli due millesimi dall’oro Melisa O’Neill (Sud Africa), oro con 7’15’’47. Nella stessa gara c’è spazio anche per il bronzo di Dalila Vignando, che infoltisce il medagliere azzurro. Tornando a Maria Bresciani, impresa assoluta nei 200 stile libero: accreditata con l’ottavo tempo, la campionessa azzurra recupera fino alla terza posizione, conquistando alla fine il bronzo in una gara dominata dalla messicana Camacho.
Le staffette azzurre si confermano di livello internazionale: la 4×200 maschile composta da Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi e Oresta è argento alle spalle dell’Australia ma davanti alla Gran Bretagna, così come la 4×50 mista che con Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi e Di Silverio si inchina solo ai maestri australiani ma precede gli iberici portoghesi.
Chiude una giornata trionfale l’oro della 4×50 mista femminile: Chiappa, Vignando, Bresciani e Villanova fanno il vuoto, fissando il cronometro a 2’59’’72. Distante il quartetto messicano e quello francese.
Marco Peciarolo commenta così la seconda giornata: “Il livello si alza di anno in anno, ma noi certamente stiamo tenendo il passo. Le staffette azzurre si confermano strepitose e di livello assoluto. Paoletto (Zaffaroni) ci sta stupendo con risultati incredibili, è arrivato il suo momento e lo sta sfruttando al massimo. Una nota di merito, oltre all’altro oro di giornata di Sabrina Chiappa – maestosa – va anche a Maria Bresciani, che ha fatto una gara strepitosa sui 400 misti sfiorando l’oro per un niente e vincendo un bronzo nei 200 stile partendo dall’ottavo posto e dimostrando un carattere d’acciaio. Abbiamo una squadra forte, anche gli altri sono attrezzati, ma noi vogliamo essere attori principali”.

Riepilogo Medaglie:
Paolo Zaffaroni – oro, 50 stile libero
Paolo Zaffaroni – oro, 200 rana
Paolo Zaffaroni – oro, 50 farfalla
Sabrina Chiappa – oro, 100 rana
Staffetta 4×100 mista femminile – oro
Staffetta 4×50 mista femminile – oro (Chiappa, Vignando, Bresciani, Villanova)
Francesco Piccinini – argento, 400 misti
Maria Bresciani – argento, 400 misti
Staffetta 4×100 mista maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Di Silverio)
Staffetta 4×200 maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Oresta)
Staffetta 4×50 mista maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Di Silverio)
Sabrina Chiappa – bronzo, 50 rana
Martina Villanova – bronzo, 800 stile libero
Dalila Vignando – bronzo, 400 misti
Maria Bresciani – bronzo, 200 stile

 


22 Luglio 2018

Mondiali DSISO: Zaffaroni trascina l’Italia


Ai mondiali di nuoto DSISO Italia subito protagonista in vasca: 3 ori, 2 argenti e 2 bronzi nella prima giornata. Paolo Zaffaroni oro nei 50 stile e nei 200 rana è il mattatore di giornata. Oro anche per la staffetta 4×100 mista femminile. Francesco Piccinini nei 400 misti e la staffetta 4×100 mista maschile sono d’argento, mentre Sabrina Chiappa nei 50 rana e Martina Villanova sugli 800 metri vincono il bronzo. Andiamo ragazzi!!!

Riepilogo Medaglie:

Paolo Zaffaroni – oro, 50 stile libero

Paolo Zaffaroni – oro, 200 rana

Staffetta 4×100 mista femminile – oro

Francesco Piccinini – argento, 400 misti

Staffetta 4×100 mista maschile – argento (Piccinini, Zaffaroni, Manauzzi, Di Silverio)

Sabrina Chiappa – bronzo, 50 rana

Martina Villanova – bronzo, 800 stile libero


28 Giugno 2018

Mondiali DSISO: conosciamo le gare degli azzurri


Manca veramente poco ai Mondiali DSISO di nuoto in programma a Truro, in Canada dal 19 al 27 Luglio.
La nazionale, guidata dal referente tecnico nazionale Marco Peciarolo, si sta preparando per il grande evento Nord Americano.
Definite le gare a cui prenderanno parte i nostri azzurri alla kermesse riservata ad atleti con sindrome di Down.
Al femminile Maria Bresciani sarà l’azzurra più impegnata, con ben 8 gare; la cremonese competerà nei 200 e 400 stile libero, nella farfalla (50,100 e 200 metri) e in tutte le distanze miste, ovvero 100, 200 e 400 metri. Un grande impegno per l’atleta azzurra, che a Truro andrà a caccia di medaglie e record per infrangere i suoi stessi primati.
Martina Villanova, specialista nello libero, gareggerà sui 50, 100,200,400,800 e 1500, incontrando sul suo percorso Sabrina Chiappa nei 100 stile, con l’atleta della Delfini Cremona che sarà a sua volta coinvolta nel dorso (50 metri), nella rana (50,100 e 200 metri) e nei 100 farfalla.
Quattro le gare in cui parteciperà invece Sara Zanca: 50 e 100 stile e 50 e 100 dorso.
Tra gli uomini il più impegnato sarà Francesco Piccinini, chiamato a confrontarsi con i migliori nuotatori al monodo in ben 6 gare: tre nel dorso (50,100 e 200 metri) e tutte e tre le distanze miste.
Stile, rana e farfalla le specialità scelte per Paolo Zaffaropni, mentre l’altro Paolo – Manauzzi – si dedicherà a due gare nello stile (50 e 100 metri) e due nell’amata farfalla.
Percorso analogo lo farà Di Silverio che, a differenza di Manauzzi sarà impegnato sui 50 e 100 dorso.
Gare medio lunghe per il barese Oresta, che farà tutte le gare di stile libero dai 200 ai 1500 metri.


19 Giugno 2018

Inas Summer Games 2018: la delegazione azzurra


Il grande evento targato Inas Europa, i Summer Games 2018 sono ormai prossimi. Meno di un mese alla più grande competizione continentale riservata ad atleti disabili intellettivi e relazionali, con Parigi che aprirà le sue porte dal 14 al 22 Luglio per un grande spettacolo sportivo. Atletica, Tennis Tavolo, Pallacanestro, Rowing, Ciclismo, Nuoto, Hockey su prato, Tennis e Petanque, questi gli sport inseriti nella prima edizione assoluta degli Inas Summer Games 2018.
Tutte le info sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione: http://inasparis2018.fr/
Definita la delegazione azzurra che prenderà parte alla manifestazione francese, duna squadra che a breve verrà integrata con le squadre di hockey e rowing.
Capo delegazione sarà Francesco Ambrosio, coadiuvato dal Segretario Federale Massimo Buonomo, mentre lo staff medico sarà coordinato dalla Dott.ssa Piera Marchettoni.
Andiamo ad analizzare, sport per sport, la nostra rappresentativa.

Atletica Leggera
Referente Tecnico Nazionale: Mauro Ficerai
Tecnici: Diego Perez, Benedetta Bertelli, Orazio Scarpa.
Atleti: Mario Alberto Bertolaso (Aspea Padova), Gaetano Schimmenti (Atletica Osimo ASD), Raffaele Di Maggio (AS e Culturale Anthropos), Ruud Lorain Koutiki Tsilulu (AS e Culturale Anthropos), Ndiaga Dieng (AS e Culturale Anthropos), Francesco Conzo (ASD Giuliano Schultz), Clarissa Frezza (US Acli III Millennio), Luigi Casadei (AS e Culturale Anthropos), Fabrizio Vallone (AS e Culturale Anthropos) e Laura Dotto (Oltre ASD Onlus)
Con alcuni innesti di primissimo ordine (Conzo, Casadei e Frezza, alla primissima esperienza internazionale) e un gruppo storico consolidato, quella per i Summer Games 2018 sembra essere la migliore squadra di atletica partecipante ad una manifestazione internazionale INAS per la nostra nazione. Ci sarà Ruud Koutiki, il primo atleta della FISDIR a prendere parte ad una Paralimpiade (Rio 2016) dopo la vittoria dei Campionati Europei IPC 2014 a Swansea. Insieme a Koutiki non mancheranno lo sprinter Raffaele Di Maggio, Campione Mondiale Inas (indoor) 2016 e medaglia di bronzo europea 2017 e Dieng Ndiaga, capace alla prima uscita mondiale nello scorso mese di Marzo di imporsi sugli 800 metri (oro) e sui 1500 (argento) ai Mondiali Inas di Val de Reuil. Presente anche Fabrizio Vallone, in splendida ascesa dopo la vittoria nella mezza maratona Inas di Udine nello scorso mese di settembre. Insieme al gruppo sopra descritto altri nomi importanti dell’atletica azzurra saranno Mario Alberto Bertolaso e Gaetano Schimmenti che nella velocità e nelle staffette daranno il loro importantissimo contributo; a chiudere Laura Dotto, fondista azzurra nel giro della nazionale da oltre 3 anni e medaglia d’argento ai Mondiali Inas di Atletica Indoor sugli 800 metri nel 2016

Nuoto
Tecnici: Sabrina Da Col, Alessandro Cocchi, Nicoletta Giannetti
Atleti: Misha Palazzo (ASD Rari Nantes Verona), Daniele Pio Zichella (ASD Rari Nantes Verona), Kevin Casali (SEA Sub Modena ASD), Matteo Falchi (Hyperion Latina), Giorgia Marchi (ASD CSI Triestina Nuoto), Kathrin Oberhauser (ASD SSV Brixen), Marina Pettinella (ASD CSI Trento Nuoto) e Rosanna Stufano (Ass. Gargano 2000 Onlus Giovinazzo).
In vasca la nazionale azzurra potrà contare sul peso di 17 medaglie Inas (più 12 nelle staffette) conquistati dai vari membri di questa rappresentativa, anch’essa un giusto mix tra vecchio e nuovo.
Matteo Falchi, Giorgia Marchi e Marina Pettinella sono tre innesti di altissimo rendimento, saliti alla ribalta negli ultimissimi anni, mentre per tutti gli altri si tratta di una nuova esperienza da aggiungere nel personale palmares.
Kevin Casali, due ori e tre argenti europei Inas rappresenta il veterano della squadra insieme a Kathrin Oberhauser e Rosanna Stufano; queste ultime vantano tre medaglie europee a testa: l’altoatesina (bronzo europeo nei 100 rana nel 2016, argento sempre europeo nei 200 rana e bronzo sui 200 dorso nel 2014 a Liberec) e la pugliese (argento nel 2016 e bronzo nel 2014 sui 400 stile e ancora un bronzo nei 200 rana a Loano nel 2010) sono altresì due delle titolari delle medaglie nelle staffette indicate in apertura.
Poderosa anche la coppia Palazzo-Zichella, entrambe tesserati per l’ASD Rari Nantes Verona.
Zichella, dopo due ori europei nei 200 dorso (2016 e 2014) e un argento sui 100 della stessa specialità, arriva all’evento francese nel pieno della sua maturazione; anche Misha Palazzo, autentico mattatore agli European Para Youth Games del 2017, tenterà di migliorare il suo palmares, che attualmente vede tre medaglie d’argento, tutte firmate agli europei italiani di Loano nel 2016 (1500 stile, 400 stile e 400 misti).

Tennis
Referente Tecnico Nazionale: Giorgia Veronesi
Tecnico: Clerico Bruttero Fioretta
Atleti: Carlo Brignoni (Pol.Ha Biellese), Antonio Catalano (Pol.Ha Biellese), Giulia Sgoifo (Format Ferrara) e Beatrice Pedrotti (Pol.Ha Biellese).
Tre piemontesi ed una emiliano romagnola compongono al nazionale azzurra nel tennis che a Parigi tenteranno di incrementare le 3 medaglie conquistate nella storia della FISDIR.
A tentare l’impresa ci saranno Antonio Catalano e Giulia Sgoifo, medaglia di bronzo nel doppio misto a Rakovnik nel 2013, con la Sgoifo che andò oltre vincendo anche il bronzo nel singolare femminile. L’altra medaglia, europea, risale al 2007, quando in Polonia la Fisdir non era nemmeno nata e si lavorava ancora come dipartimento 9 del CIP.
Carlo Brignoni, il veterano e la splendida new entry Beatrice Pedrotti chiudono il cerchio di una nazionale che andrà a Parigi tentando nell’impresa.

Petanque
Referente Tecnico Nazionale: Claudio De Vecchis
Atleti: Massimo Magnarelli (AS e Culturale Anthropos) e Andreano Porcu (AS Arcobaleno Gonnesa).
La Petanque, uno degli sport dimostrativi della manifestazione, vedrà la partecipazione di Magnarelli e Porcu, guidati dallo storico Claudio De Vecchis.

Summer Games – Delegazione Italia



Categorie