Mondiali IAADS e ITTADS: esordio incredibile nell’atletica

L’Italia inizia subito nel migliore dei modi l’avventura in questa terza edizione dei mondiali sudafricani.

4 medaglie d’oro, 1 argento e 2 bronzo sono un risultato esaltante per la prima giornata di gare, esordio che ci vede subito protagonisti dei Mondiali IAADS.

La prima medaglia la vince l’inossidabile Michele Zugno sui 1500. L’atleta padovano timbra subito il cartellino e lo fa per l’ottava volta in un mondiale, la quindicesima tra europei e mondiali. Gara difficile per Zugno, contrassegnata dal gran caldo che tuttavia non condiziona la prestazione del veneto, capace di reggere per due giri e poi tenere a distanza il portoghese Joao Gregorio. Primo l’altro lusitano Paulo Henriques. Zugno chiude in 6’52’’53.

Nella finale dei 100 metri maschile Mancioli e Rondi partono rispettivamente in seconda e in terza, con il costaricano Hector Garcia in quinta: i due italiani partono male e prestano il fianco al portoghese Luis Goncalves che precederà Rondi – bronzo – sul podio. Vittoria e record del mondo, con il tempo di 13’’46, per il costaricano, stella nascente dell’atletica mondiale. L’Italia si rifarà poco dopo con la prestazione maiuscola di Nicole Orlando, oro mondiale alla prima apparizione in un evento mondiale. Grande gara della piemontese che non conosce rivali e vince in 17’’89, con la sudafricana Mailula e la turca Uzun sul podio.

Nel triathlon maschile e femminile Casarin e Orlando confermano l’Italia sul tetto del mondo nella disciplina: Casarin vince conquistando 100 metri e lungo e piazzandosi terzo nel peso e conquistando una meritatissima medaglia d’oro, la seconda mondiale nella disciplina, la quarta consecutiva considerando gli europei di Roma e Povoa De Varzim . Orlando piazza la doppietta e lo fa con il piglio della campionessa vincendo lungo e 100 e piazzandosi quarta nel peso.

Dal giavellotto arrivano altre due medaglie, un oro e un bronzo: l’oro è di Silvia Preti nella categoria mosaico, il bronzo di Sara Bonfanti, alla quarta medaglia in tre mondiali. Silvia Preti nuovo record del mondo categoria mosaico e quinto oro mondiale.

Nel tennis tavolo gli azzurri Mondino, Giomo e D’Oria, sorteggiati nel girone di Francia, Turchia e Sudafrica, sfidano subito l’insidia africana, pratica che la nostra nazionale sbriga con un secco 3 a 0. Nella seconda sfida stesso risultato conro la Turchia, quindi la finale contro la Francia che la nazionale di Salvatore Palermo perde per 3 a 2.

Gaspare Majelli, capo delegazione FISDIR, commenta la prima giornata di gare in questo modo: “Ottimo inizio da parte dei ragazzi che hanno dimostrato di essere a buon livello a livello internazionale, nonostante abbia notato un innalzamento importante del livello tecnico da parte di alcune nazioni. La dimostrazione sono le medaglie conquistate in questa prima giornata di competizioni. Speriamo in un proseguo altrettanto roseo. Nel tennis tavolo – prosegue Majelli – siamo andati bene alla prima, battendo il Sudafrica all’esordio e la Turchia nel secondo incontro. Con la Francia era una finale e le finali, si sa, possono avere qualsiasi risultato. Complimenti ai ragazzi per l’argento”.

Day 1 – Medagliere Atletica

Nicole Orlando (T21) – Oro, 100 metri;

Nicole Orlando (T21) – Oro, Triathlon;

Roberto Casarin (T21) – Oro, Triathlon;

Silvia Preti (M) – Oro, Giavellotto

Michele Zugno (T21) – Argento, 1500 metri;

Gabriele Rondi (T21) – Bronzo 100 metri;

Sara Bonfanti (T21) – Bronzo giavellotto

Riepilogo: 4 oro, 1 argento, 2 bronzo

Day 2 – Italiani in gara atletica leggera

1500 cammino marcia maschile (Finale) – Gabriele Festa (T21) e Stefano Lucato (T21);

Lancio del peso femminile (Finale) – Silvia Preti (M);

Salto in lungo maschile (Finale) – Riccardo Bora (T21) e Gabriele Rondi (T21);

1500 cammino marcia femminile (Finale) – Giulia Pertile (T21);

400 metri femminile (Finale) – Sara Spano (T21) e Giovanna Tiano (T21);

400 metri maschile (qualifiche) – Simone Nieddu (T21) e Tiziano Capitani (T21);

Lancio del peso maschile (Finale) – Roberto Casarin (T21);

Salto in lungo femminile (Finale) – Nicole Orlando (T21);

Staffetta 4×100 maschile;

Staffetta 4×100 femminile.

Tennis Tavolo

Gara a squadre – argento

Forse ti potrebbe interessare anche...