Atletica leggera, il Campionato italiano regala 7 nuovi record Fisdir

Atletica leggera, il Campionato italiano regala 7 nuovi record

Gli atleti FISDIR lasciano la Sardegna con un carico di indicazioni positive: il Campionato italiano assoluto di atletica leggera ha regalato non solo la ripresa delle competizioni, ma un numero di record forse inattesi vista la pausa estiva da cui gli atleti stessi provenivano.
Parliamo di sette record italiani, con la staffetta Azzurra della 4×100 C21 femminile (sindrome di Down) capace di siglare anche il record del mondo di categoria con il tempo di 1:09.21. Un’impresa targata Elisa Zendri, Sara Spano, Nicole Orlando, Chiara Zeni e particolarmente interessante in ottica Euro Trigames. Le staffette regalano altri 4 record italiani: l’Anthropos (Schimmenti, Koutiki, Brengola, Di Maggio) trionfa nella 4×100 T20 (46.83), la Sorriso Riviera nella 4×100 C21 femminile per società (1:33.68, con Beccari, Sorato, Muffato, Cuogo). Doppietta per l’ASPEA Padova, che trionfa con Basso, Giannella, Casarin, Zaramella nella 4×100 C21 maschile (1:05.93) e nella 4×400 C21 maschile (5:57.92).
Arrivano dalla pedana, invece, altri due record italiani che si riferiscono alla specialità del lancio del disco. A realizzarli sono Daniel Gerini (Fabriano Mirasole) nella categoria C21 (30,97) e Alessio Talocci (Anthropos) nella categoria T20 (34,00). 

Non solo record italiani, ma anche prestazioni vicine ai personal best. Parliamo nello specifico di Chiara Zeni (15.64 nei 100 metri C21), a soli 3 centesimi dal tempo realizzato a Pescara nel 2020 che attualmente vale il record europeo. Con lei, anche uno straordinario Ruud Koutiki, autore di un 22.82 nella finale dei 200 metri piani T20, tempo che gli permette di battere il compagno di club Di Maggio e di avvicinarsi al francese campione del mondo Kouakou, oro a Bydgoszcz e protagonista anche alle Paralimpiadi di Tokyo2020.

Carmen Mura (Delegato regionale Sardegna): «Ce l’abbiamo fatta, è stata una scommessa che abbiamo vinto, perché le difficoltà per organizzare un Campionato italiano erano tante. Vedere i ragazzi sorridere e fare le loro gare è il premio migliore che possiamo avere. Dopo una piccola pausa, riprenderemo con i Campionati regionali e partiremo dall’equitazione. Sempre con l’equitazione, ospiteremo nuovamente un Campionato italiano a ottobre».

Andrea Agrusti (Fiamme Gialle/Nazionale): «Ringrazio la FISDIR per l’invito, è assolutamente un onore essere qui ed è stato un onore rappresentare la Sardegna a Tokyo. Era da tanto tempo che non tornavo a casa, quindi sono felice di stare qui di nuovo. Mi ha fatto piacere che tanti ragazzi mi abbiano anche riconosciuto, per quanto possibile ho cercato di fare anche il tifo perché sono ragazzi fenomenali e li seguo da tanti anni visto che mia madre lavora in questo mondo da tanto tempo. Ho sempre partecipato anche senza essere il testimonial, pensate che mi è anche capitato di fare le foto durante eventi passati».

Risultati – Nuoro 2021

Regolamento, risultati e news della disciplina sono consultabili nella sezioneAtletica leggera – Fisdir