Erasmus+ Sport 2020, FISDIR partner di un nuovo progetto europeo – Fisdir

Erasmus+ Sport 2020, FISDIR partner di un nuovo progetto europeo

La Federazione parteciperà al progetto Sports activities for people with Down’s Syndrome (SPADS), proposto e coordinato dall’ASD Running Matera

 

Nei giorni scorsi l’Agenzia Esecutiva EACEA della Commissione Europea, ha ufficializzato gli esiti della Call for proposal del Programma Erasmus + Sport 2020 e, con grande piacere, comunichiamo che è stato selezionato il progetto “Sports activities for people with Down’s Syndrome (SPADS)” proposto e coordinato dall’ASD Running Matera. Grande soddisfazione è stata espressa dai vertici dell’Associazione per l’approvazione del progetto europeo che ha ottenuto 88/100 punti e che conferma l’ASD Running Matera leader sui progetti europei sportivi per l’inclusione sociale, soprattutto in questo anno 2020 così particolare per lo sport di base e per le fasce deboli.
Il partenariato di altissima qualità e professionalità è composto da 8 partner provenienti da 5 paesi europei (Italia, Romania, Spagna, Ungheria, Regno Unito) tra cui la Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali (FISDIR) e l’Associazione Italiana Persone Down (AIPD).
Sports activities for people with Down’s Syndrome (SPADS) è un progetto di “Collaborative Partnerships” che ha l’obiettivo principale di incoraggiare l’inclusione sociale e le pari opportunità in ambito sportivo, attraverso una maggiore partecipazione alle attività sportive di adolescenti e giovani con sindrome di Down (DS).

Lo scopo del progetto è quello di avviare un percorso di apprendimento sostenibile e continuo che colleghi operatori sociali, allenatori sportivi di club sportivi, strutture residenziali, associazioni, NGO, Fondazioni e in un maggiore coinvolgimento nello sport e nelle attività educative. Verranno praticate tante discipline sportive dall’atletica leggera,  al nuoto, al calcio, basket ed equitazione, ecc. rivolte a bambini e ragazzi affetti da sindrome di Down e che frequentano le  strutture italiane ed europee.

Gli obiettivi specifici sono:

  • rafforzare l’uso dello sport come strumento per l’inclusione sociale;
  • sensibilizzazione sul potenziale della Sport nel trattamento riabilitativo dei DS;
  • formare gli operatori socio-sanitari e volontari sportivi;
  • attuazione di programmi di promozione ed incentivazione delle attività sportive per soggetti con DS;
  • aumentare la conoscenza delle parti interessate sulle politiche dell’UE, nazionali, regionali e locali sulle migliori pratiche di insegnamento e di inclusione sociale attraverso lo sport.

Le attività previste sono:

  1. gestione, coordinamento, monitoraggio e valutazione;
  2. formazione e scambio di buone pratiche;
  3. cinque meeting transnazionali;
  4. eventi sportivi di promozione.

Risultati finali:

  • questionari sulla situazione attuale rivolti alle famiglie;
  • un manuale contenente le migliori pratiche;
  • piattaforma e-learning per la formazione di operatori e volontari sportivi;
  • workshop di formazione locali;
  • eventi di sensibilizzazione in 5 paesi partner, con una conferenza finale;
  • materiali ed attività di comunicazione.

Il progetto, dall’alto contenuto scientifico, avrà inizio il 01/01/2021 e termine il 31/12/2022.

(fonte: comunicato stampa ASD Running Matera)