Aggiornamenti sulla normativa e sulle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19 - Fisdir Fisdir

Aggiornamenti sulla normativa e sulle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19

Si comunica che, preso atto di quanto previsto dal decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, cessa l’obbligo di possesso di una delle Certificazioni Verdi COVID-19 per l’accesso del pubblico agli eventi e alle competizioni sportive, per l’accesso a piscine, centri natatori, palestre, sporti di squadra e di contatto, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, per le attività che si svolgono al chiuso e per l’accesso agli spazi adibiti a spogliatoi e docce.

A seguito della pubblicazione dell’Ordinanza del Ministro della Salute del 28 aprile 2022, viene disposto che l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 è prescritto esclusivamente per il pubblico durante gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso.

Si precisa inoltre che, conseguentemente, il “Protocollo per l’organizzazione e lo svolgimento di eventi e competizioni sportive federali” (aggiornamento del 01.04.22) perderà di efficacia a decorrere dalla data odierna.

Tuttavia, al fine di continuare a contenere il contagio da COVID-19, si suggerisce, l’adozione delle seguenti misure precauzionali:

  • Distanziamento: evitare il sovraffollamento, specialmente all’interno di luoghi chiusi, mantenendo un distanziamento adeguato in riferimento alla tipologia di attività svolta.
  • Igiene delle mani: messa a disposizione, all’ingresso e in più punti dei locali, di soluzioni per le mani, al fine di favorirne l’igienizzazione frequente da parte degli utenti.
  • Igiene delle superfici: frequente igienizzazione di tutti gli ambienti, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza.
  • Aerazione: rinforzo del ricambio d’aria naturale o attraverso impianti meccanizzati negli ambienti chiusi (es. mantenendo aperte, a meno che le condizioni meteorologiche o altre situazioni di necessità non lo consentano, porte, finestre e vetrate).


Ordinanza Ministero della Salute del 28 aprile 2022