Onorificenze 2020: dirigenti, tecnici e società premiati dal Comitato Italiano Paralimpico Fisdir

Onorificenze 2020: dirigenti, tecnici e società premiati dal Comitato Italiano Paralimpico

Si rinnova l’appuntamento con le Onorificenze sportive paralimpiche istituite dal Consiglio Nazionale del Comitato Italiano Paralimpico, volte a valorizzare le attività di atleti, tecnici, dirigenti e società sportive sul territorio nazionale.
Per la stagione 2020, il Consiglio Nazionale del CIP ha approvato le seguenti assegnazioni: 

Dirigenti
Stella d’oro: Nelio Piermattei
Stella d’argento: Umberto Anzini, Luigi Bossi, Nicola Carabba, Alfonso Ciaramellano, Alessio Focardi, Gaspare Ganci, Antonella Munaro
Stella di bronzo: Manuela Caddeo, Monica Ciaramellano, Gabriella Di Berardo, Carmen Mura, Pietro Pecora, Fortuna Poggi, Pietro Stroppa

Tecnici
Palma di bronzo: Giuseppe Andreana, Mirco Castellani, Marco Passerini, Franco Popaiz, Cristina Ranocchi

Società
Stella d’argento: Fabriano Mirasole
Stella di bronzo: Briantea 84, Sorriso Riviera, L’Aquilone, Vita e… Sport, Nuoto Disabili Sulmona, Giocoparma.


Il sito del Comitato Italiano Paralimpico spiega la natura delle Onorificenze attribuite.

Stella al Merito Sportivo Paralimpico

L’Onorificenza della “Stella al Merito Sportivo” ha tre distinti gradi: oro, argento e bronzo.

Essa può essere concessa alla bandiera di Enti Sportivi che con continuata e meritoria azione nel campo della promozione e dell’attività agonistica abbiano contribuito a diffondere e onorare lo sport nel Paese; a personalità sportive che con opere di segnalato impegno ed in positività d’intenti abbiano lungamente servito lo sport; a personalità sportive straniere particolarmente meritevoli per aver operato in favore dello Sport paralimpico italiano, ai Gruppi Sportivi Militari e Civili e ai Gruppi Sportivi dei Corpi di Polizia esclusivamente a livello nazionale.

Palma al Merito Tecnico Paralimpico

L’Onorificenza della “Palma al Merito Tecnico Paralimpico” ha tre distinti gradi: d’oro (con almeno 30 anni di attività svolta come tecnico sportivo), d’argento (20 anni di attività) e di bronzo (12 anni di attività).

Essa può essere concessa: ai tecnici sportivi che si siano distinti per l’ottenimento, da parte dei loro atleti o squadre, di risultati di alto livello nazionale o internazionale, nonché per il rilevante contributo fornito per l’aggiornamento tecnico e per lo sviluppo dell’attività giovanile; ai tecnici Sportivi stranieri particolarmente meritevoli per aver operato in favore dello Sport Italiano.