Misha Palazzo sigla 6 nuovi record italiani durante l’Europeo di Para Swimming Fisdir

Misha Palazzo sigla 6 nuovi record italiani durante l’Europeo di Para Swimming

Anche se non sono arrivate medaglie, l’esperienza di Misha Palazzo (Verona Swimming Team) all’Europeo di Para Swimming di Funchal (Portogallo) è stata più che positiva. Convocato dalla Nazionale FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) capace di conquistare il medagliere della competizione, Misha ha saputo sgretolare ben 6 record italiani in vasca lunga nella categoria S14, quella che accoglie gli atleti con disabilità intellettivo-relazionale. Un biglietto da visita niente male per il nuotatore non ancora diciannovenne, che ha preso parte a 4 finali.
Palazzo è record italiano nei 200 stile, con un sesto posto raggiunto in finale nuotando la distanza in 2:02.39, record finora detenuto da Kevin Casali e migliorato di oltre 5 secondi. L’acuto numero due arriva dai 100 dorso, chiusi in 1:06.61, migliorando di oltre 6 secondi il primato di Daniele Zichella. Palazzo aggiorna il record di Falchi nei 100 rana grazie all’1:12.47 ottenuto anche in questo caso in batteria e che migliora il precedente crono di oltre 5 secondi. Le prestazioni monstre non finiscono qui: sesto posto in finale raggiunto nei 200 misti, in cui il tempo realizzato è di 2:19.98, in questo caso quasi 20 secondi meglio del record che apparteneva a Daniele Zichella. Nei 100 stile il tempo di 55.15 ottenuto in batteria migliora il precedente record di Matteo Falchi (59.11), mentre in finale chiuderà al sesto posto con un 55.48. L’ultimo record in ordine cronologico è quello relativo ai 100 farfalla. Nella finale europea, Misha tocca la piastra dopo 1:02.76, tempo che vale il settimo piazzamento e l’ennesimo record tricolore.

«Possiamo dire che è stato un Europeo importante per un giovane atleta che si è confrontato con un livello molto alto – sottolinea Marco Peciarolo, Referente Tecnico Nazionale del Nuoto FISDIR – e che, nonostante questo, ha raggiunto diverse finali e buoni piazzamenti. Il suo percorso, a cui è mancato solo una medaglia, conferma l’ottimo livello tecnico raggiunto grazie a un’attenta guida tecnica e speriamo che tali risultati potranno presto essere replicati in competizioni VIRTUS. Oltre agli exploit di Misha, capace di ritoccare pesantemente i record italiani, vorrei spendere anche una considerazione su Giorgia Marchi che si è ben difesa soprattutto nei 100 rana, in cui ha chiuso la finale al quinto posto, confermandosi in posizioni di rilievo anche a livello internazionale».

Riepilogo record italiani Misha Palazzo
200 stile – 2:02.39 – 6° posto in finale
100 dorso – 1:06.61
100 rana – 1:12.47
200 misti – 2:19.98 – 6° posto in finale
100 stile – 55.15 – 6° posto in finale
100 farfalla – 1:02.76 – 7° posto in finale

Regolamento, risultati e news della disciplina sono consultabili nell’apposita sezione: Nuoto – Fisdir