Le giornate dello sport come integrazione - Fisdir Fisdir

Le giornate dello sport come integrazione

Inizierà oggi, con l’arrivo delle squadre e delle delegazioni straniere la XII edizione de “Le giornate dello Sport come integrazione”, manifestazione di Judo che animerà il “Pala de Andrè” di Ravenna nel prossimo fine settimana.

120 gli atleti che arriveranno dall’Europa (Croazia, Gran Bretagna, Norvegia, Olanda e Scozia) e dal Sud America (Brasile), oltreché dall’Italia; insieme a loro oltre 200 atleti normodotati che si sfideranno sul tatami ravennate.

Appuntamento che, come detto in apertura, dura da 12 anni e che il Presidente Federale Marco Borzacchini commenta con queste parole: “Se un evento riesce ad arrivare alla dodicesima edizione significa che dietro questo c’è un ottimo lavoro di squadra, un lavoro che permette a tanti atleti provenienti da ogni parte del mondo di vivere due giornate di sport e di integrazione importanti nella loro crescita sportiva e personale.
Il judo è una disciplina in costante crescita, come dimostra la prossima partecipazione all’European Challenge JuDown che si terrà in Maggio a Povoa De Varzim, in Portagallo; un evento dedicato alla classe 21 che dimostra la chiara intenzione, anche a livello internazionale, di permettere lo sviluppo di questa disciplina che in Italia, come dimostrano “Le giornate dello Sport come integrazione”, abbiamo sempre tenuto in grande considerazione. Mi auguro che tutti i partecipanti, atleti, tecnici, staff e familiari, possano vivere a Ravenna emozioni importanti”.