Global Games 2019: Elisabetta Tieghi portabandiera italiana

Il Consiglio Federale FISDIR, nella sua ultima riunione del 5 Ottobre u.s. ha scelto Elisabetta Tieghi quale portabandiera azzurra agli Inas Global Games 2019, il più importante evento mondale riservato ad atleti disabili intellettivo relazionali in programma a Brisbane dal 12 al 19 Ottobre.
Nata a Varese il 9 Luglio del 1991, tesserata per la Canottieri Gavirate, Elisabetta Tieghi a Brisbane sarà impegnata nel suo terzo Global Games dopo le esperienze di Liberec 2009 e Loano 2011.

Medaglia di argento nella staffetta 4×100 al remoergometro in Repubblica Ceca, due medaglie di bronzo a Loano nelle staffette 4×500 e 4×100, un bronzo mondiale (500 metri indoor) ai Mondiali Inas di Gavirate nel 2014 e 4 argenti agli ultimi Inas Summer Games 2018 di Parigi, queste le medaglie internazionali conquistate dalla lombarda che in Australia rappresenterà il movimento sportivo della disabilità intellettiva e relazionale, impegnata nel più importante evento della stagione sportiva.

Il presidente Marco Borzacchini commenta con queste parole la scelta della Tieghi a portabandiera italiana: “La scelta è andata su Elisabetta per la sua esperienza, ormai decennale, negli eventi Inas. Della delegazione è l’unica ad aver preso parte a tutti i Global Games sin qui disputati dalla Fisdir, andando sempre a medaglia. La sua calma ed il carattere mite ne fanno un ottimo ambasciatore all’estero per il nostro movimento, dimostrando altresì come le collaborazione con le altre federazioni siano state nella maggior parte dei casi delle scelte vincenti, in quanto garantiscono risultati in termini di pratica sportiva e risultati, come testimoniato dalla relazione con la Federazione Italiana Canottaggio. Colgo l’occasione per ringraziare espressamente il Presidente Abbagnale, al pari della società e della famiglia, per aver creduto fermamente nello sviluppo dello sport tra atleti con disabilità intellettive e relazionali. Un grande in bocca al lupo alla nostra portabandiera, alla quale auguro di poter onorare al meglio questo titolo che con piacere le affidiamo”.

Forse ti potrebbe interessare anche...