Fulmine Koutiki nelle qualificazioni: è finale nei 60 e nei 400 metri

Ruud Koutiki dimostra subito il suo immenso valore e, nella prima giornata di gare ai Mondiali di Reims, raggiunge subito una doppia finale nei 60 e sui 400 metri.

Nei 60 metri fissa a 7’’14 il suo record personale e ottiene il miglior tempo delle batterie arrivando a soli 13 centesimi dal record mondiale e a 7 da quello europeo fissati sulla stessa distanza dallo spagnolo Jose Exposito. Nella batteria finale se la vedrà con il francese Massianga Rodrigue, secondo miglior tempo in batteria con 7’’24, i tre cinesi di Hong Kong Chow Chin Kueng, Cheung Che Wai e Csang Koung Yuen (rispettivamente 7’’38, 7’’47 e 7’’49) e l’altro padrone di casa Goulibaly Abdoulaie (7’’41), finalista con il quarto miglior tempo.

Il marchigiano dell’Anthropos dimostra i miglioramenti pronosticati dal tecnico Ficerai alla vigilia anche sui 400 metri dove, al termine di una gara gestita benissimo, arriva secondo in 55’’85 e raggiunge la finale di domani.

Unico tallone di Achille per Ruud il fatto che domani, giorno delle finali, si correrà prima la gara sui 400 e poi quella sui 60 metri, un programma gare che di certo penalizza l’azzurro, almeno sulla carta. Nonostante questo sosteniamo il nostro campione!

Forse ti potrebbe interessare anche...