Calcio FISDIR: i verdetti finali

Il campionato di calcio FISDIR proclama i nuovi vincitori, le tre squadre campioni 2014 tra conferme (Obiettivo Uomo nel livello agonistico) e novità.

Le novità sono rappresentate dalla Disabili Erei nel livello Elitè e dall’UFHA nel promozionale che, dopo anni di ottimi piazzamenti, riesce ad ottenere l’ambito titolo nel promozionale, livello dal quale cominceremo l’analisi del campionato.

Livello promozionale: onore all’UFHA! Lo avevamo detto nella presentazione di questo campionato, il calcio è pieno di storie bellissime che narrano di squadre ripescate all’ultimo minuto capaci di scrivere pagine importanti di sport.
E’ ciò che a Carbonia è capitato ai romani, volati in Sardegna per la rinuncia dell’Albano Primavera e alla fine capaci di sbaragliare l’agguerrita concorrenza.
Chiuso il girone iniziale con 7 punti in tre giornate – frutto di due vittorie contro Briantea 84 e Centro Serapide e un pareggio a reti inviolate contro Parco De Riseis – i laziali battevano proprio i pescaresi nella finalissima con un secco 3 a 1, che assegnava di fatto la medaglia d’argento ai ragazzi di D’Ottavio, secondi davanti a Centro Serapide e Briantea 84.
I campani del Serapide cedono il tricolore all’UFHA dunque, che scrive una pagina importante della propria storia conquistando il titolo 2014.

Livello agonistico: l’Obiettivo Uomo concede il bis dopo il successo nel 2013 e, ancora una volta, è la lotteria dei rigori a premiare i campani nella conquista dello scudetto.
Se lo scorso anno fu l’Arcobaleno Down ad arrendersi dopo i tempi regolamentari, quest’anno a farne le spese è stata la Quarto Tempo di Firenze, piegata per 5 a 4.
E dire che le due formazioni arrivavano alla sfida più importante con un percorso identico: tre vittorie a testa contro APD Vharese, Polisportiva Girasole e De Rossi e un solo pareggio per 1 a 1 proprio nella sfida che opponeva i futuri campioni a coloro che sarebbero saliti sul secondo gradino del podio.
La finale, tirata fino all’ultimo secondo e che si concludeva sempre con il risultato di 1 a 1, premiava l’Obiettivo Uomo che potrà mantenere sulle proprie maglie lo scudetto tricolore anche nella prossima stagione. Anche se questo 2014 si chiude con una certezza importante: la Quarto Tempo è ufficialmente una splendida realtà capace di lottare fino all’ultimo per traguardi importanti.

Livello elité: arriva il momento della Disabili Erei, arriva il momento della festa per Collodoro, Golino, Germana, Russo e tutto il gruppo siciliano che, almeno in questa season, tracciano un percorso senza intoppi che, con quattro vittorie in altrettanti matches, li innalzano sul tetto d’Italia davanti a Paolini e Briantea 84. La Nuova Augusta cede lo scettro.

Per visualizzare il risultati ufficiosi dell’evento di Carbonia digitate il link di seguito riportato:

Risultati Ufficiosi Calcio a 5 2014

Per rivivere le emozioni di un fine settimana di calcio importante non perdete il primo dei servizi realizzati in Sardegna dalle telecamere di FISDIR TV:

Forse ti potrebbe interessare anche...

One thought on “Calcio FISDIR: i verdetti finali

Commenti chiusi.