Adria Inclusive Games: il resoconto dell’evento di Lignano

Grande successo di partecipazione alla quarta edizione della manifestazione sportiva non competitiva riservata ad atleti con disabilità intellettiva/relazionale “ADRIA INCLUSIVE GAMES 2019” che si è tenuta al Villaggio Turistico Bella Italia di Lignano Sabbiadoro dal 27 aprile al 01 maggio scorsi.
Gli atleti, provenienti da 9 regioni, (Sicilia, Sardegna, Campania, Abruzzo, Toscana, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia) nonostante il tempo inclemente sono riusciti a completare tutte le partite in programma sia per la 5° Coppa di Calcio a 5 che per il 3° Trofeo di Basket categoria C21. La rappresentativa di SPORT21 VENETO si è classificata al primo posto in tutte e due le competizioni, dimostrando l’ottimo livello tecnico raggiunto in questi anni anche grazie una buona dose di affiatamento tra gli atleti schierati in campo, tra cui 2 campioni mondiali di disciplina (Riccardo Piggio e Davide Vignando), che recentemente sono stati premiati dal CIP con il conferimento della medaglia d’Oro al Valore Atletico.
Nel basket, al secondo posto si è classificata la squadra, composta per l’occasione, dalle rappresentative di SPORT21 PIEMONTE e TEAM MILANO ASD TICINO, sul podio al terzo posto si è classificata la rappresentativa di SPORT21 TOSCANA.
Nel calcio a cinque la squadra di SPORT21 CAMPANIA si è piazzata al secondo posto, vincendo con Marco Pugliesi la coppa di Capocannoniere con 13 reti.
Nelle cinque giornate tutti gli atleti, anche quelli non impegnati nelle competizioni agonistiche, hanno potuto sperimentare altre discipline sportive coordinate dalle delegazioni regionali di SPORT21 ed altre associazioni che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, coordinando le sessioni di allenamenti e partecipando direttamente alla manifestazione con propri atleti.
IL Judo con SPORT21 SICILIA e Skorpion Club Pordenone, il Karate con l’associazione Karate Club Kanazawa Cimadolmo, il Parahockey a cura della Federazione Nazionale Hockey, il nuoto pinnato /salvamento e subacquea con le associazioni PINNA SUB, TRE DIMENSIONI, SFERA SUB e GUARDIA COSTIERA AUSILIARIA DELTA TAGLIAMENTO ma anche il Tiro con l’arco, il Tennis tavolo, per finire con il rugby con la partecipazione di ROCCIA RUBANO RUGBY, AZZANO-SILE RUGBY, e CRON Chivasso che hanno disputato una partita in modalità Mixed Ability.
Il Modello Mixed Ability promuove l’inclusione sociale attraverso l’educazione, incoraggiando giocatori di qualsiasi abilità a diventare membri di club sportivi in attività tradizionali. Il modello rappresenta un approccio innovativo e radicale alla più ampia inclusione sociale. Le attività sportive ed educative mirano a creare un ambiente totalmente inclusivo e sicuro per tutti i partecipanti, indipendentemente dalla loro età, genere, esperienze pregresse o abilità.
Del modello Mixed Ability si è discusso in due serate formative rivolte a tecnici, dirigenti ed educatori che hanno potuto confrontarsi in due sessioni di working group tenuti dai docenti di IMAS Europa Dott. Enrico Colzani di IMAS International Forum Dott.ssa Marilena Giuliacci con i testimonial del Chivasso Rugby Onlus: Walter Villain e Simone Curcio.
Alle premiazioni hanno presenziato il Presidente Nazionale FISDIR Marco Borzacchini, Il Presidente del Comitato Regionale CIP FVG Giovanni De Piero, il Consigliere Regionale Maddalena Spagnolo, l’Assessore del Comune di Lignano Sabbiadoro Ada Iuri oltre al testimonial e portacolori di SPORT21 ITALIA Mauro Toffoli della squadra corse Toffoli Car Motor Sport.
La manifestazione è stata realizzata con il contributo e il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comitato Italiano Paralimpico e della FISDIR e dai partner Deichmann Calzature e GLS Corriere Espresso che da quattro anni sostengono l’evento, dando la possibilità a molti atleti con disabilità intellettiva di esprimere e dimostrare le proprie potenzialità.

Forse ti potrebbe interessare anche...