Accertamento della disabilità per Tesseramento atleti Fisdir

Accertamento della disabilità per Tesseramento atleti

Con la presente si vuol richiamare la vostra attenzione su due aspetti di fondamentale importanza che impattano sul tesseramento degli atleti e sulla loro partecipazione agli eventi sportivi federali. Nel dettaglio:
ACCERTAMENTO DELLA DISABILITÀ PER TESSERAMENTO ATLETI:
Premessa: l’art.2 del Regolamento Sanitario della FISDIR prevede che per tesserare un atleta, sia esso di ambito promozionale che agonistico, debba essere caricato nel sistema di tesseramento federale un certificato (redatto da un medico del SSN o rilasciato da una struttura convenzionata) che attesti la diagnosi della patologia che ha determinato lo stato di disabilità intellettiva e/o relazionale dell’atleta, indipendentemente se insorta prima o dopo il 18° anno di età, con specifica, ove possibile, del grado (lieve-medio-grave) o, in alternativa, il certificato di invalidità rilasciato dall’INPS e/o la certificazione della disabilità legge 104/92.
Disposizione: in merito a tale procedura il Consiglio Federale, nella riunione del 17/18 dicembre u.s., ha disposto che per la stagione sportiva 2023 saranno ancora ritenuti validi i tesseramenti degli atleti per i quali non si è provveduto al caricamento delle suddette certificazioni. Per tali atleti, quindi, si avrà tempo sino al 31 ottobre 2023 per caricare la certificazione richiesta. In mancanza di tale documentazione il rinnovo del tesseramento dell’atleta per la stagione sportiva 2024 sarà bloccato in automatico dalla procedura di tesseramento.
CLASSIFICAZIONI NAZIONALI ATLETI AGONISTI:
Per quanto riguarda gli atleti agonisti, si ricorda che l’inserimento della certificazione per l’accertamento della disabilità è altresì indispensabile per consentire alla Federazione di attribuire agli atleti stessi la necessaria classificazione nazionale (Art.4 del Regolamento delle Classificazioni FISDIR). A tale proposito si fa presente che, a partire dalla Stagione Sportiva 2023, tutti gli atleti agonisti ai quali non è stata attribuita dalla Federazione la classe di appartenenza (II1, II2, II3) a causa del mancato caricamento della certificazione richiesta, saranno di default inseriti nella classe IQ. Gli atleti della classe IQ non concorreranno all’assegnazione dei titoli italiani e non potranno far parte delle rappresentative nazionali per gli eventi internazionali (per maggiori info sulla partecipazione di detti atleti agli eventi nazionali si invita a far riferimento ai regolamenti tecnici di disciplina in corso di aggiornamento). Sarà in ogni caso possibile regolarizzare la classificazione di tali atleti, caricando nel sistema di tesseramento la certificazione attestante la disabilità, fino al termine delle iscrizioni ai Campionati Italiani cui lo stesso verrà iscritto nel corso della stagione 2023; in tal caso non sarà garantita la verifica di detta certificazione prima dell’inizio della competizione.
Si invita pertanto a procedere al caricamento delle certificazioni attestanti la disabilità nel più breve tempo possibile, senza attendere gli ultimi giorni prima degli eventi nazionali, dandone possibilmente comunicazione all’indirizzo classificazioni@fisdir.it.
Nel rimanere a vostra completa disposizione per fornire ulteriori eventuali chiarimenti, l’occasione è gradita per augurarvi serene Festività Natalizie.

Il Segretario Generale
Massimo Buonomo

Informativa per certificazioni disbilità