Mondiali IAADS e ITTADS: inizia l’avventura

Parte venerdì da Milano l’avventura che condurrà la delegazione in Sud Africa dove, dal 21 al 27 Novembre si svolgerà il terzo campionato mondiale IAADS (International Athletic Association for People with Down Syndrome) e la prima edizione dei mondiali ITTADS (International Table Tennis Association for People with Down Syndrome).

Sarà la prima volta che un evento mondiale riservato ad atleti con sindrome di Down rientrante nel circuito della Su-Ds (Sport Union for Athletes with Down Syndrome) arriverà in Africa; a Bloemfontain sono attesi i migliori atleti delle due discipline, atletica e tennis tavolo.

L’Italia partirà alla volta del paese sud africano con la seguente delegazione:

Capo DelegazioneGaspare Majelli;

Referente Tecnico Nazionale Atletica LeggeraMauro Ficerai;

Referente Tecnico Nazionale Tennis TavoloSalvatore Palermo;

Allenatori Nazionali Atletica LeggeraLucia Bano e Angelo Martinoli;

Allenatore Nazionale Tennis TavoloFederico Puglisi;

Accompagnatore Atletica LeggeraMarco Spano;

MedicoAlberto Clerici;

InfermieraGiorgia Spadavecchia;

Ufficio StampaWalter Urbinati;

Atleti Atletica LeggeraSara Bonfanti (Polisportiva Disabili Valcamonica), Giulia Pertile (Aspea Padova), Silvia Preti (Polisportiva Disabili Valcamonica), Giovanna Tiano (Gabriella Vivalda), Nicole Orlando (La Marmora), Sara Spano (Sa.Spo), Gabriele Rondi (Polisportiva Disabili Valcamonica),Michele Zugno (Aspea Padova), Roberto Casarin (Aspea Padova), Luca Mancioli (Fabriano Mirasole),Tiziano Capitani (Acli III), Gabriele Festa (Polisportiva Disabili Valcamonica), Simone Nieddu (Sa.Spo),Stefano Lucato (Aspea Padova), Riccardo Bora (La Marmora);

Atleti Tennis TavoloNadia Cannonieri (Sport Life Montebelluna), Alberto Mondino (Gabriella Vivalda),Vicente D’Oria (Rosseverde Sport), Matteo Giomo (Fai Sport).

Nell’atletica leggera sarà il terzo mondiali per molti: Bonfanti, Pertile, Preti, Tiano, Rondi, Zugno, Casarin e Festa, che faranno da “chioccia” agli esordienti Orlando, Spano, Capitani, Nieddu, Lucato e Bora.

Zugno e Pertile (sette titoli ciascuno) gli atleti azzurri più titolati ai mondiali; molti i record mondiali da difendere (ben 10) e una nazionale che nelle staffette dovrà vedersela contro gli eterni rivali portoghesi.

Il roaster a disposizione di Mauro Ficerai sarà comunque di tutto rispetto e pronto a ripetere i risultati che, tra mondiali ed europei, fanno della nostra nazione una delle più vincenti al mondo.

Nel tennis tavolo Salvo Palermo schiererà ben 5 medaglie (3 oro e 2 argento) conquistate ai Campionati Europei Open di Povoa de Varzim dello scorso anno: Cannonieri (unica rappresentante femminile), Giomo, D’Oria e Mondino gli alfieri azzurri nel tennis tavolo, in una disciplina all’esordio mondiale per gli atleti con sindrome di Down.

I parte domani, buon viaggio azzurri!

Forse ti potrebbe interessare anche...