Global games 2019: l’atletica leggera

Continua il nostro viaggio nella presentazione della nazionale italiana che a Brisbane, dal 12 al 19 Ottobre, sarà protagonista degli Inas Global Games 2019.

Dopo il taekwondo e il canottaggio è la volta dell’atletica leggera. Mai come in Australia la nostra selezione sarà così competitiva, con il referente tecnico Mauro Ficerai che per l’occasione ha convocato i seguenti atleti: Fabrizio VALLONE, Ruud KOUTIKI, Mario BERTOLASO, Raffaele DI MAGGIO, Ndiaga DIENG e Gaetano SCHIMMENTI.

Out all’ultimo momento il lanciatore Luigi CASADEI che, a causa di un infortunio, non partirà per Brisbane.

Le gare degli azzurri

Fabrizio VALLONE: 5000 metri e 10000 metri;

Ruud KOUTIKI: 100 metri e 200 metri;

Mario BERTOLASO: 100 metri e 200 metri;

Raffaele DI MAGGIO: 100 metri e 200 metri;

Dieng NDIAGA: 800 metri e 1500 metri;

Gaetano SCHIMMENTI: 100 metri e 200 metri

 

Gara regionale FIDAL … ogni commento sarebbe superfluo

Pubblicato da Fisdir Federazione su Sabato 14 settembre 2019

 

Il Referente Tecnico Mauro Ficerai commenta con queste parole alla vigilia del campionato: “Arriviamo ai Global Games con una squadra estremamente motivata che vuole confermare le buone prestazioni complessive ottenute lo scorso anno ai Summer Games di Parigi. Certo ripetere le medaglie conquistate allora non è certo compito facile. Tuttavia credo che abbiamo tutte le potenzialità per ben figurare contro i migliori specialisti al mondo.
Il percorso fatto in questi ultimi anno credo sia stato di quelli molto importanti. La crescita dei ragazzi costante, i risultati complessivamente in crescita ma soprattutto la consapevolezza tecnica dei propri mezzi mette gli atleti nelle migliori condizioni per poter entrare in pista e giocarsi al meglio le proprie chance.
Essi rappresentano se stessi, e rappresentano soprattutto un movimento dell’atletica alla ribalta del quale, si stanno affacciando nuovi talenti che negli anni futuri avranno modo di esprimere al meglio le proprie capacità; anche a livello internazionale. Rappresenteranno anche tutti i compagni di nazionale con cui hanno condiviso il percorso e che, non potranno prendere parte a i Global Games, ma fanno comunque parte della stessa squadra.
Nei 100, 200, nelle staffette 4×100 e 4×400, Ruud Koutiki, Raffaele Di Maggio, Gaetano Schimmenti e Mario Bertolaso si giocheranno importanti possibilità di medaglie. Quelle conquistate a Parigi dovranno essere di fiducia e grande stimolo per i ragazzi pur nella consapevolezza che nulla è scontato, che le medaglie vanno conquistate e sudate fino all’ultimo metro e che non esiste medaglia facile da conquistare. “Le uniche medaglie facili sono quelle già conquistate!”. Ci sarà a lottare perché la crescita degli altri paesi è costante e nessuno vorrà concedere nulla.
Nel mezzofondo Ndiaga Dieng è cresciuto moltissimo soprattutto negli 800 dove ha portato il suo record italiano a 1’54″83, una prestazione che ne fa uno degli specialisti più importanti al mondo e dal quale sicuramente ci attendiamo una prestazione di alto livello. Deve difendere il bronzo conquistato a Parigi e l’oro ai mondiali indoor di Val de Rouil. Si cimenterà anche nei 1500. Anche qui Dieng ha ampie possibilità di ben figurare dopo l’evidente miglioramento dimostrato durante tutto l’anno.
Infine Fabrizio Vallone. E’ iscritto nei 5000 e nei 10000 metri. Lo attendiamo soprattutto in quest’ultima gara nella quale, a Parigi, ha vinto la medaglia d’oro e dove può sicuramente ben figurare. Fabrizio è un ragazzo tenace, volitivo, capace di soffrire ed ottenere risultati importanti. e siamo sicuri che lotterà per ottenere un piazzamento.
Infine il grande rammarico per la defezione di Luigi Casadei al quale un infortunio dell’ultimo momento ha negato la possibilità di gareggiare e non potrà far parte della delegazione. Luigi è un ragazzo giovane dalle grandi potenzialità e, siamo sicuri, avrà modo nei prossimi anni di concedersi importanti soddisfazioni.
Personalmente voglio ringraziare tutto il settore tecnico e i tecnici sociali dei ragazzi per l’impegno, le energie, la passione e la dedizione che hanno messo e che mettono nel seguire i ragazzi nelle attività sia della nazionale che in quelle sociali. Un grazie speciale a Orazio Scarpa, Benedetta Bertelli, Diego Perez, Giuseppe Raffermati, Federico Dell’Aquila, Maurizio Iesari“.

 

Info sull’evento: https://gg2019.org/sports/athletics

 

Forse ti potrebbe interessare anche...