Europei Inas di atletica leggera: Praga arriviamo!

Si comincia da Praga, si inizia dalla Boemia, da una delle città più affascinanti d’Europa. Il quadriennio paralimpico internazionale della FISDIR parte dalla capitale della Repubblica Ceca, città nella quale dall’8 al 15 Marzo la nazionale di atletica leggera guidata da Mauro Ficerai andrà a caccia dei titoli europei nell’edizione 2017 degli europei indoor.

Mauro Ficerai, referente tecnico nazionale di disciplina commenta con queste parole la trasferta in Repubblica Ceca, ad un anno dai mondiali italiani indoor di Ancona: “Iniziamo la stagione ed il quadriennio con un evento importante, un europeo che cade a distanza di dodici mesi dai mondiali indoor di Ancona. In questo tempo il movimento ha continuato a muoversi e la testimonianza di quanto sto dicendo è data dalla presenza di molti giovani nei ranghi della nazionale; negli ultimi eventi – prosegue Ficerai – stiamo avendo segnali importanti di crescita, con molti atleti impegnati anche in gare Fidal, cosa che ci garantisce l’opportunità di avere uno stato di forma importante per i nostri nazionali, in linea con la rilevanza dell’ appuntamento praghese”.

Confermato il blocco della scorsa stagione (con alcuni infortuni che hanno condizionato le scelte del tecnico ascolano, vedi i problemi per Laura Dotto, Giulia Cataldo e Mario Bertolaso), l’unica novità è rappresentata dall’inserimento della friuliana Zucchiatti, all’esordio assoluto in maglia azzurra.

Lavoriamo su un gruppo consolidato che lo scorso anno ha ben figurato ad Ancona, con la novità rappresentata dall’inserimento della Zucchiatti e da alcune scelte che, a causa di infortuni, sono state obbligate. Ovviamente puntiamo molto su Di Maggio, ragazzo giovane che rappresenta la punta di diamante della nostra nazionale anche in virtù di quel meraviglioso 7’11 che lo scorso anno gli valse oro mondiale e record tra i cadetti (Fidal ndr) nei 60 metri; è un ragazzo poliedrico, in grado di correre tutte le distanze dai 60 ai 400 metri, contiamo molto su di lui in questo quadriennio, nel suo exploit, sperando in una crescita fisica che supporti l’ottimo lavoro fin qui svolto. Insieme a lui ci sarà Koutiki che, dopo le Paralimpiadi di Rio, non ha più gareggiato per una scelta ben precisa che ne garantisca il perfetto recupero fisico e mentale; inizierà con i 200 per poi piano piano andare ad aumentare le distanze. Conto molto sulle staffette ma anche sul gruppo delle ragazze, che dalla loro hanno la componente anagrafica da sfruttare per raggiungere traguardi ambiziosi”.

Sarà un europeo, ma il livello atteso è comunque elevato: “In Europa, a livello di Inas, abbiamo sicuramente le migliori nazionali. Da tenere d’occhio il Portogallo che certamente ha meno frecce da sfruttare rispetto al passato ma è comunque una nazione capace di rinnovarsi soprattutto nelle corse e nei salti; penso anche  alla Francia, potenza mondiale che sicuramente farà incetta di medaglie ma anche all’ Ucraina, alla Polonia ed in generale a tutto l’est europa, nazioni sempre interessanti in grado di ottenere il massimo anche con numeri di atleti limitati”.

Mauro Ficerai, pronto come tutta la squadra alla partenza, termina analizzando quelle che saranno le prossime sfide, gli obiettivi futuri di una disciplina che, complice anche l’inserimento nel programma delle Paralimpiadi, richiede uno sviluppo sempre più esponenziale in termini organizzativi e tecnici: “Certamente l’obiettivo è quello di cercare una sempre maggiore integrazione con il mondo Fidal. Tutti i nostri convocati svolgono attività in società Fidal o comunque si allenano con atleti normodotati, e questo è l’elemento che credo fortemente potrà fare la differenza nell’ottica di una crescita del livello tecnico ma anche in termini di reale integrazione, componente essenziale nel nostro movimento”.

Questa la delegazione per la gli Europei Inas di Atletica Indoor.

Capo Delegazione: Marco Borzacchini

Referente Tecnico Nazionale: Mauro Ficerai

Staff Tecnico: Orazio Scarpa, Diego Perez, Benedetta Bertelli

Staff Medico: Piera Marchettoni

Atleti: Raffaele Di Maggio (Cus Palermo), Ruud Koutiki (ASD Anthropos), Gaetano Schimmenti (ASD Atletica Osimo), Antonio Di Mauro (ASD Orionina), Marta Bidoia (Aspea Padova), Eugenia Zucchiatti (ASD G. Schultz), Florence Repetto (ASd Anthropos).

 

Forse ti potrebbe interessare anche...