Believe to be Alive: ci siamo, tutto pronto per la festa dello sport paralimpico

Dal 3 al 5 ottobre a Roma una tre giorni dedicata allo sport paralimpico, attraverso il primo Italian Paralympic Award, l’incontro tra gli atleti a Papa Francesco in Sala Nervi e la giornata sportiva aperta a tutti in via della Conciliazione
Believe to be Alive. Credi per essere vivo. E’ un messaggio semplice e diretto, che riesce a coniugare i valori della fede e quelli dello sport, il messaggio di fede di Papa Francesco e il senso più profondo dell’attività sportiva.
Nel corso degli anni, con lo sviluppo, la promozione e la diffusione dello sport paralimpico lo sguardo nei confronti degli atleti è diventato sempre più un’espressione di gioia, di volontà, di voglia di andare avanti, di pienezza di vita. E questo spirito sembra cogliere a pieno il messaggio più intenso del pontificato di Papa Francesco: la vita come gioia, per capire, cambiare e migliorare.

Si comincia il 3 ottobre con la prima edizione degli Italian Paralympic Awards una serata di gala all’Hotel Hilton, in cui saranno consegnati i riconoscimenti della prima edizione degli Italian Paralympic Awards. Saranno premiati tutti coloro che, nei rispettivi ambiti, hanno contribuito alla crescita del movimento paralimpico italiano, atleti affermati e giovani promesse, quotidiani e testate web, giornalisti, istituzioni, tecnici. Il Paralympic Award andrà, tra gli altri all’INAIL, alla RAI, alla Gazzetta dello Sport, agli atleti Alex Zanardi (handbike), Cecilia Camellini (nuoto), Beatrice Vio (scherma in carrozzina), Oxana Corso (atletica leggera), ai giovanissimi Lorenzo Cordua (tennistavolo) e Marco Coluccini (arco compound), all’arciera decana del movimento, Paola Fantato.

Il 4 ottobre, nella Sala Nervi in Vaticano, il Santo Padre incontrerà il mondo paralimpico italiano. Il programma della giornata inizia alle 10 di mattina e prevede, dopo una parte musicale e artistica con la cantante Annalisa Minetti, medaglia di bronzo nei 1500 metri ai giochi paralimpici di Londra del 2012 e oro negli 800 ai mondiali di Lione, l’Orchestra Giovanile di Santa Cecilia diretta dal Direttore del Conservatorio di Roma Maestro Alfredo Santoloci, la ballerina classica Simona Atzori e il fisarmonicista Max Tagliata, un talkshow condotto da Chiara Giallonardo su storie e racconti di sport e disabilità per concludersi con  la benedizione dei doni messi a disposizione delle federazioni sportive paralimpiche a Papa Francesco e l’incontro con il Papa

Il 5 ottobre, in via della Conciliazione, palestra a cielo aperto dalle 8,30 di mattina e fino alle 17 del pomeriggio, con dimostrazioni sportive paralimpiche, coordinate dalle rispettive federazioni.

Forse ti potrebbe interessare anche...