Fisdir Toscana e Marina Cala de’ Medici insieme per la promozione dello Sport paralimpico degli intellettivo relazionali Fisdir

Fisdir Toscana e Marina Cala de’ Medici insieme per la promozione dello Sport paralimpico degli intellettivo relazionali

Si è svolta al porto di Rosignano Solvay, il 18 scorso, la tavola rotonda tecnica “Osservo, Progetto, Alleno”, che ha concluso il raduno estivo Fisdir dell’atletica leggera e nuoto della Toscana. Nei locali del prestigioso approdo turistico Ilaria Marras, delegata regionale Fisdir, ha moderato questo importante meeting tecnico sulla centralità delle valutazioni inziali nella pianificazione progettuale dell’allenamento dell’atleta disabile a cui hanno presto parte Vincenzo De Luca (Istituto di Scienza dello Sport Coni), Roberto Cavana (allenatore nazionale Fisdir C21) e Mauro Ficerai (referente tecnico atletica leggera Fisdir)
Inizia con questo evento un percorso progettuale che vedrà protagonisti la Marina Cala de’ Medici, lo Yacht Club Cala de’ Medici e la delegazione regionale FISDIR perché le strutture del porto diventino supporto logistico-residenziale per la promozione e lo svolgimento di eventi legati all’ambito della disabilità intellettivo-relazionale. Già in questa occasione le dotazioni tecnologiche del centro congressuale hanno permesso di trasmettere in streaming l’intero evento.
Prima della tavola rotonda gli atleti paralimpici e i tecnici impegnati al raduno tenutosi a Piombino negli impianti di Poggio all’Agnello sono stati accolti dal CEO e direttore portuale Matteo Italo Ratti e dal presidente dello Yacht Club Cala de’ Medici Ammiraglio Stefano Porciani. Insieme hanno visitato il porto in un percorso sensoriale-cognitivo per evidenziale il passaggio dall’elemento terra all’elemento acqua come sviluppo motivazionale nel cercare nella disabilità elementi di forza anche nella differenza.
Matteo Italo Ratti ha poi invitato i ragazzi ad una veleggiata su due barche messe a disposizione dalla Sailor Tex, che nella Marina Cala de’ Medici ha la sua base charter, le uscite si sono concluse con un laboratorio marinaresco svoltosi a bordo creando così grande entusiasmo tra gli atleti ma ne hanno incoraggiato anche la curiosità e la socialità, aspetti fondamentali nella ricerca di stimoli per questo tipo di percorsi.
A conclusione dell’evento Ilaria Marras ha presentato la prossima tappa di questo iter progettuale che vede al centro Marina Cala de’Medici con un laboratorio sportivo in quattro argomenti, quanti i punti cardinali: Educazione, Ambiente, Ecologia e Sport.