Sci nordico

Regolamento
Staff Tecnico
Risultati
Calendario di Disciplina
IMG-20170328-WA0003

Ultima giornata di gare a Gourette per lo sci alpino e, proprio nel finale, sfugge all’Italia la possibilità di conquistare una medaglia mondiale.

Ad andare vicina all’obiettivo è Kathrin Oberhauser che nella combinata femminile è quarta alle spalle della turca Yavuz (medaglia di bronzo) e dell’austriaca Mackowitz (argento). L’oro lo vince la padrona di casa Melanie De Bona. Quinta piazza per Sara Ghiselli.

Nella combinata maschile, squalificato Volgger, Gabriele Rondi – ricordiamo unico atleta con sindrome di Down presente a Gourette – si difende strappando un’onorevole nona piazza in un gara vinta dal nipponico Kimura, che evita il triplete francese lasciando Girard fuori dal podio che vedrà Maure argento e Martinato bronzo.

Il referente tecnico Riccardo De Infanti commenta così la manifestazione: “I ragazzi si sono espressi al massimo della loro preparazione. Purtroppo anche oggi Manuel (Volgger) stava sciando bene prima di saltare una porta mentre Gabriele ha fatto bene esprimendo le sue qualità. Le piste – continua il tecnico friulano – erano molto tecniche, forse le più tecniche mai viste a livello Inas, un Super G velocissimo su una discesa ripida e una neve gelata, prima che la stessa oggi divenisse primaverile. I tracciati erano molto tecnici. C’è un gap da colmare, sicuramente, sia a livello maschile che femminile, ma riparto dalla serietà, dalla concentrazione e dalla voglia di allenarsi che hanno mostrato i ragazzi. Portiamo a casa comunque un argento europeo, con la consapevolezza di dover, già da lunedì, cominciare a lavorare duramente per i prossimi impegni“.

Nel pomeriggio di oggi le gare di sci nordico concluderanno la kermesse francese.

17629921_1293682994056050_6957211975158108805_n

Ai Mondiali di Gourette la nazionale di sci nordico, su una neve ai limiti del praticabile, si classifica sesta nella gara di staffetta 3×2 km. Il trio composto da Berardi, Boniotti e Schroffenegger che chiuderà in 35’15’’40. Vittoria finale per la staffetta polacca composta dai fratelli Krzanowski e Jakiela, tutti capaci di terminare la loro frazione al di sotto dei 7’ e 30’’!Medaglia d’argento al Giappone di Nishimura, Murakoshi e Yamada, nonostante l’ultima frazione dello stesso Yamada, unico atleta in gara capace di scendere sotto il muro dei 7 minuti. Bronzo infine per i francesi Kelkal, Guebey e Salomon.

Ieri giornata di riposo per lo sci alpino, in visita a Lourdes.

Prossimamente verranno pubblicati gli aggiornamenti sulle gare di oggi.

v

Seconda giornate di gare a Gourette e prime soddisfazioni per la squadra azzurra.

Nello sci alpino sorride Manuel Volgger nello slalom gigante: l’azzurro è quinto a livello mondiale  - dove il podio parla per due terzi giapponese con Tagawa e Kimura e per il restante francese con il bronzo di Martinato – ma secondo a livello europeo, dove appunto il padrone di casa francese riesce a fare meglio nell’arco delle due manche. 59’’77 e 58’’84 i tempi nei due parziali per Manuel Volgger che dunque verrà premiato come argento europeo. Caduta nella prima manche per Gabriele Rondi, che abbandona la gara anzitempo.

Tra le ragazze undicesima e dodicesima posizione per Kathrn Oberhauser e Sara Ghiselli: inarravibili la francese De Bona (oro), la turca Tekin (argento) e la ceca Macurova (bronzo).

Nello sci nordico si gareggiava nella 1,3 km sprint, dove il migliore piazzamento lo raggiunge Berardi, diciottesimo (2’57”40); dopo di lui ventiduesimo Peter Schroffenegger (3’21”90) e ventiquattresimo Boniotti (4’57”40); purtroppo nessuno si qualifica per la finale. Tra le ragazze 5° Silvia Cattaneo  con il personale di 6’10”80, in una gara dominata dalla russa Shchukina.

IMG-20170328-WA0003

Buono l’esordio, sebbene senza podio, per gli azzurri della nazionale di sci alpino impegnata nell’edizione 2017 dei mondiali Inas a Gourette. Sui Pirenei francesi oggi si sono svolte le gare del Super G maschile e femminile.

Quindicesima e sedicesima posizione per il gruppo maschile, con Manuel Volger che chiude il tracciato in 1’20’’48; a soli 20 centesimi di distanza  si piazza Gabriele Rondi, unico atleta classe 21 impegnato nei mondiali francesi. Vittoria finale per il giapponese Yoshihide Kimura (1’07’’68), oro davanti al francese Antoine Maure (1’09’’58) e al connazionale Satoshi Tagawa (1’11’’29).

Tra le ragazze quinto posto per Kathrin Oberhauser (1’31’’92) e sesta piazza per Sara Ghiselli (1’34’’74) in una gara vinta dalla francese Melanie De Bona (1’12’’83) e che vede argento l’austriaca Mackowitz e bronzo la turca Yavuz.

Nel nordico impegnati gli atleti Luca Berardi, Peter Schroffenegger (10 Km maschile) e Silvia Cattaneo nella 5 km femminile.

Al maschile Berardi e Schroffenegger si posizionano rispettivamente dodicesimo e ventesimo, in una gara dominata dall’estone Hans Teearu, con Charushnikov (Russia) e Yamada (Giappone) rispettivamente argento e bronzo.

La Cattaneo, portabandiera azzurra, è sesta al traguardo della 5 km tecnica classica. Oro alla russa Shchukina e podio completato dalla coppia svedese Viklund Bjorfeldt.

16002901_1228882390536111_6092259454274437170_n

Si svolgerà a Gourette, dal 26 Marzo all’1 Aprile, l’edizione 2017 dei Campionati Mondiali Inas di sport invernali.

Organizzata dalla FFSA sui Pirenei francesi, alla manifestazione l’Italia parteciperà con la seguente delegazione:

Capo Delegazione: Gaspare Majelli

Sci Nordico

Allenatore Nazionale: Jean Paul Chadel

Assistente Tecnico: Giulio Maj

Accompagnatrice: Anneliese Gschnitzer

Atleti: Silvia Cattaneo, Davide Boniotti, Luca Berardi, Peter Schroffenegger

Sci Alpino

Referente Tecnico Nazionale: Riccardo De Infanti

Preparatore Atletico: Francesca Fedeli

Accompagnatrice: Sabrina Da Col

Atleti: Sara Ghiselli, Kathrin Oberhauser,  Gabriele Pierantonio Rondi, Manuel Volgger.

Nella delegazione spiccano i nomi di Luca Berardi e Peter Schroffenegger nello sci nordico; il primo cercherà di conquistare la sua quinta medaglia nello sci nordico, dopo l’argento sulla 5 km tecnica classica conquistato a Ponte di Legno nel 2010 e le tre medaglie vinte ad Erzurum nel 2012 (argento nella 10 km tecnica classica, bronzo nella 5 km tecnica classica e nell’1,3 km sprint), mentre il secondo cercherà il sigillo dopo il bronzo sulla 3 km tecnica classica e soprattutto l’oro nel kilometro tecnica classica, medaglie entrambe ai mondiali italiani del 2010.

Nell’alpino ci sarà Sara Ghiselli, doppio argento nello slalom e nel gigante femminile a Ponte di Legno nel 2010.

L’Italia avrà tra le sue fila anche Gabriele Rondi, unico atleta classe 21 inserito all’interno della delegazione, capace negli anni di attestarsi ai primissimi posti nelle graduatorie nazionali.

La partenza, prevista per domenica 26, porterà la nostra nazionale a confrontarsi con 11 nazioni provenienti dai 5 continenti, per quello che sarà un grandissimo evento nel quale, speriamo, l’Italia riuscirà a migliorare il proprio palmares composto da ben 31 medaglie internazionali.

UNVS-Logo

Si svolgerà nel prossimo fine settimana (4/5 Marzo) la seconda edizione del Trofeo Alpi Olimpiche Fisdir, manifestazione riservata ad atleti disabili intellettivi e relazionali inserita nell’ambito della 35esima edizione dei Campionati Italiani di Sci organizzati dall’Unione Nazionale dei Volontari dello Sport.

L’evento si svolgerà tra Sestriere e Pragelato.

Per visualizzare la locandina:

Trofeo Alpi Olimpiche – UNVS

©fotopinoveclani-02

Colle Isarco ospiterà, a partire da giovedì 23 febbraio, il raduno tecnico di sci nordico. Agli ordini del referente tecnico nazionale Alberto Stella, dell’allenatore nazionale Jean Paul Chadel, dell’assistente tecnico Giulio Mai e dell’accompagnatrice Annalise Schnitze, gli atleti Silvia Cattaneo, Luca Berardi, Peter Schroffenegger e Davide Binotti si riuniranno in provincia di Bolzano fino al 26 dello stesso mese, per preparare al meglio i mondiali di sport invernali Inas, fissati a Gourette (Francia) alla fine del mese di Marzo (27 Marzo – 1 Aprile).

Alla vigilia del raduno, il referente tecnico nazionale Alberto Stella ha commentato: “Abbiamo intrapreso un percorso condiviso che ha portato ad una pianificazione annuale dell’attività, un percorso dove – grazie all’appoggio Federale ed alcuni sponsor esterni – abbiamo previsto dei raduni estivi ed altri nel periodo invernale. A Colle Isarco abbiamo deciso di inserire due giovani leve che faranno parte del quartetto che partirà per Gourette e l’opportunità di avere i giovani per tre giorni in compagnia di atleti come Berardi  - che è nei primi cinque della classifica internazionale –  serve a far crescere il livello. L’aspetto tecnico non è valore secondario in quanto ho la fortuna di avere un allenatore come Jean Paul Chadel, e questo permette di lavorare anche nel  migliorare il gesto tecnico dei nostri atleti. Dobbiamo impegnarci molto anche sul gruppo staffetta, conosciamo bene le piste di Gourette e sappiamo che è un percorso molto tecnico ed impegnativo”.

Da un punto di vista tecnico, spiega ancora Stella “cercheremo di migliorare la resistenza e la tecnica dei nuovi, mentre per i senatori cercheremo di analizzare a che punto siamo con la preparazione concordata dal piano di allenamento. Lavoreremo anche sullo sprint, prova che in ambito nazionale non è stata ancora inserita nel programma dei campionati .

Stella, da questo quadriennio inserito anche nel Consiglio Federale in quota tecnici, analizza anche il presente ed il futuro della disciplina, con alcuni spunti davvero interessanti: “Come discusso in sede di riunione tra tecnici, dobbiamo tornare ad un campionato Italiano posticipato nel mese di marzo, per permettere alle società di allenare i ragazzi. Gli ultimi tre inverni ci hanno penalizzato, spostando a marzo l’evento è probabile che la neve ci sia ed è certo che i ragazzi abbiano sciato. I numeri sono costanti in questi anni, qualche nuovo atleta è stato trovate nelle finali nazionali dei Giochi Sportivi Studenteschi e il prossimo anno saranno in pista nel nostro circuito. Abbiamo notato un miglioramento tecnico nelle donne, mentre per i maschi i raduni nazionali hanno portato ad una crescita tecnica del gruppoattualmente Il prossimo quadriennio sarà utile per guardarci intorno e per trovare ragazzi che amano lo sci e che si avvicinino al nostro movimento”.

Gourette rappresenterà un punto di arrivo ma anche di partenza per il movimento sciistico italiano, lo sa bene il referente tecnico nazionale che con chiarezza afferma: “Andremo a Gourette con la convinzione di aver fatto un ottimo lavoro dal 2011 ad oggi, ma anche con la consapevolezza nel futuro di dover fare ancora tanta strada. Abbiamo cominciato alzando l’asticella del livello nelle competizione agonistiche, ma abbiamo anche la necessità di creare sinergie con gli Sci Club, dove i ragazzi agonisti devono andare ad inserirsi per una vera integrazione sociale e per una crescita tecnica. Guardo con molto interesse anche al mondo scuola, dove lo sci non è praticato come altre discipline, ma senza dubbio per il tramite dei Giochi Sportivi Studenteschi possiamo andare a rintracciare nuovi, potenziali talenti da inserire nei nostri ranghi”.

Inizia dunque a Colle Isarco la lunga marcia di avvicinamento ai  Mondiali francesi. Forza azzurri!

 

 

 

2

Con le ultime gare di slalom (per lo sci alpino) e le staffette dello sci nordico, si sono chiusi gli ottavi campionati italiani FISDIR (federazione Italiana sport disabilita’ intellettiva e relazionale) di sci, secondo “Memorial Adriana Visintini” a Tarvisio.

Una due giorni che ha sancito le grandi capacità organizzative, in ambito degli sport legati alla disabilità, dello dello Sci Club Due di Ronchi dei Legionari-Monfalcone, come ribadito dal referente dello sci nordico FISDIR Alberto Stella e da quello dello sci alpino nonché direttore tecnico dello sci alpino  Riccardo De Infanti. Per quest’ultimo la soddisfazione é doppia. “Ero alquanto curioso di capire se Tarvisio e la mia regione, il Friuli Venezia Giulia, era pronta ad ospitare questo evento ed ora, che abbiamo terminato il programma con la festa finale dedicata ai ragazzi, posso affermare che tutto é filato liscio: le piste, il trasporto, la logistica, il catering, la comunicazione, la sicurezza, l’accomodation e l’accoglienza, messe in atto dal comitato esecutivo, presieduto da Alessandro Pandolfo e dallo Sci Club Due, hanno funzionato ottimamente. E’ stato un ottimo biglietto da visita per ulteriori importanti eventi legati allo sport per disabili che si potrebbero proporre, nei prossimi anni, in regione”, ha affermato De Infanti durante le premiazioni finali.   

“La sinergia e collaborazione con PromoturismoFVG, la Regione Friuli Venezia Giulia, Tarvisio, la Protezione civile regionale, l’AMSI regionale, gli enti locali ed i volontari hanno reso possibile la piena riuscita di questi campionati italiani di sci FISDIR. Agli enti citati vanno aggiunti i vari sponsors e partners che ci hanno supportato nell’organizzazione di tale evento”. Così si é espresso il presidente dello Sci Club Due, Adriano Orsi.  

Oltre all’aspetto puramente agonistico (molto sentito dai partecipanti), ha trionfato lo spirito di amicizia e rispetto in un clima di grande felicità, passione ed emozione, a dimostrazione che lo sport é un ottimo strumento di integrazione.

Qui è possibile scaricare e vedere tutti i risultati delle gare della giornata del 18.1.17.

©fotopinoveclani-02

La prima giornata dei campionati italiani FISDIR (federazione Italiana sport disabilita’ intellettiva e relazionale) di sci alpino e nordico, secondo “Memorial Adriana Visintini”, é stata caratterizzata da un grande entusiasmo e partecipazione dei quasi cento atleti che si sono cimentati nelle gare di sci alpino e nordico a Tarvisio.

Il programma di martedì 17 gennaio, prevedeva le competizioni di slalom gigante e superg sulla pista D del Priesnig e quelle di sci nordico all’arena Gabriella Paruzzi (madrina dell’evento) per le varie categorie promozionali ed agonisti, maschili e femminili.

Nel pomeriggio si é tenuta la cerimonia di benvenuto e le premiazioni presso la sala del teatro della parrocchia di Tarvisio, a cui sono intervenuti l’assessore comunale Nadia Campana, il presidente del comitato organizzatore Alessandro Pandolfo, il referente tecnico dello sci alpino FISDIR , il carnico Riccardo De Infanti, la campionessa olimpica Gabriella Paruzzi, a nome della federazione italiana sport invernali, Marinella Ambrosio, presidente regionale del comitato italiano paralimpico e Sara Vito, assessore regionale all’ambiente. In rappresentanza della Fisdir c’era il Consigliere Federale Giorgio Zanmarchi.

Quest’oggi l’ottava edizione di questi campionati italiani di sci FISDIR vedrà in pista nuovamente gli atleti che affronteranno le due manche dello slalom, per ciò che concerne lo sci alpino (con partenza alle ore 9.30), sempre sul tracciato D della Priesnig mentre all’arena “Paruzzi” dello sci di fondo, oltre alle competizioni mattutine di tecnica classica e libera, si terrà, nel pomeriggio, il new nordic event ovvero staffetta a 3 di cui una prova di sci nordico di 500 metri, una con il fucile laser ed una con corsa ad ostacoli. Alla sera, presso l’hotel Cervo ci saranno le premiazioni e saluti finali, il tutto organizzato dallo sci club Due di Ronchi dei Legionari.

 

QUI é possibile scaricare tutte le classifiche.

©fotopinoveclani-02

E’ tutto pronto a Tarvisio per l’inizio dell’ottava edizione dei campionati italiani FISDIR (federazione Italiana sport disabilita’ intellettiva e relazionale) di sci alpino e nordico, secondo “Memorial Adriana Visintini”. 

La FISDIR ha delegato lo Sci Club Due di Ronchi dei Legionari ad organizzare tale prestigioso evento sportivo che si svolgerà con la formula “european open” a partecipazione straniera e vedrà la presenza di oltre 100 atleti, suddivisi nelle varie categorie. 

Il programma prevede, martedì 17 gennaio, alla mattina le gare di slalom gigante sulla pista Priesnig e nel primo pomeriggio quelle di superg mentre le competizioni dello sci nordico si svolgeranno all’arena Gabriella Paruzzi (madrina dell’evento) con partenza alle ore 9. Nel pomeriggio si terrà anche la cerimonia inaugurale. 

Per Tarvisio, gennaio 2017 sarà il mese dedicato al binomio “Sport e Disabilità”, un ottima opportunità per promuovere l’integrazione e tutte quelle iniziative legate al mondo dei diversamente abili.

Cliccando QUI é possibile visionare il programma completo dell’ottava edizione dei campionati italiani FISDIR sci alpino e fondo Tarvisio 2017.