Ginnastica

Regolamento
Staff Tecnico
Risultati
Calendario di Disciplina
Trisome Games 2016

Firenze e la Toscana ospiteranno dal 15 al 22 Luglio 2016 la prima edizione dei Trisome Games, manifestazione riservata ad atleti con sindrome di Down impegnati in 9 discipline sportive: atletica leggera, nuoto, nuoto sincronizzato, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, futsal, judo, tennis e  tennis tavolo, cui al momento hanno aderito 34 nazioni provenienti dai 5 continenti con la presenza di circa 900 fra atleti e tecnici!

Numeri importanti per una manifestazione che si svolgerà tra “Stadio Ridolfi” (atletica leggera), “Piscina Costoli” (nuoto e nuoto sincronizzato), “Palestra Sorgane” (ginnastica), “Palestra Generale Barbasetti” (futsal), “Affrico” (judo, tennis e tennis tavolo); il “Trisome Village” , che verrà allestito nell’area della Firenze Marathon, nei pressi dello “Stadio Ridolfi” sarà il punto nevralgico nel quale culture e razze differenti entreranno in contatto dando vita ad una festa dello sport mondiale.

L’evento, organizzato dal Comitato Organizzatore Locale presieduto da Alessio Focardi, è stato assegnato all’Italia e nello specifico a Firenze dalla Su-DsSport Union for athletes with Down Syndrome – l’organismo internazionale che sovraintende lo sport per atleti con sindrome di Down.

La candidatura dei Trisome Games è stata fortemente caldeggiata dal Comitato Italiano Paralimpico e dalla FISDIRFederazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale – la federazione sportiva paralimpica responsabile dell’organizzazione e della gestione dello sport riservata ad atleti disabili intellettivi e relazionali. A Firenze questi atleti si sfideranno per una medaglia ma, allo stesso tempo, romperanno stereotipi passati e contribuiranno ad accrescere la cultura paralimpica nel nostro paese e non solo. Fondamentale il contributo di Inail e della Fondazione Italiana Paralimpica.

La nazionale azzurra sarà composta da 127 elementi, di cui 12 componenti dello staff nazionale, 4 di staff medico, 25 di staff tecnico (ripartiti tra le varie discipline) e 86 atleti tra atletica leggera, nuoto, nuoto sincronizzato, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, futsal, judo, tennis e  tennis tavolo.

Per visualizzare la squadra italiana digitate il link di seguito riportato:

Trisome Games 2016 – Delegazione Italia

Regionali-ginnastica-2016

In programma sabato 11 giugno l’edizione 2016 del Campionato italiano di ginnastica artistica e ritmica FISDIR. Appuntamento al PalaRavizza di Pavia, grazie all’impegno della Società Ginnastica Pavese e alla disponibilità del Comune.

44 gli iscritti che rappresenteranno 12 società. La competizione comincerà alle ore 15 e si svolgerà sotto gli occhi attenti di Virna Duca. Il referente tecnico lombardo, nazionale e internazionale per la disciplina potrà valutare lo stato di forma dei ginnasti italiani in vista dell’appuntamento clou dell’annata: i Trisome Games, le Olimpiadi per atleti con Sindrome di Down, che andranno in scena dal 15 al 22 luglio a Firenze.

Trisome Games 2016

Firenze e la Toscana ospiteranno dal 15 al 22 Luglio 2016 la prima edizione dei Trisome Games, manifestazione riservata ad atleti con sindrome di Down impegnati in 9 discipline sportive: atletica leggera, nuoto, nuoto sincronizzato, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, futsal, judo, tennis, tennis tavolo.

Quella di Firenze sarà la prima Olimpiade dedicata unicamente ad atleti con sindrome Down: al momento sono già iscritte 34 nazioni provenienti dai 5 continenti con la presenza di quasi 900 fra atleti e tecnici!

Numeri importanti per una manifestazione che si svolgerà tra “Stadio Ridolfi” (atletica leggera), “Piscina Costoli” (nuoto e nuoto sincronizzato), “Palestra Sorgane” (ginnastica), “Palestra Generale Barbasetti” (futsal), “Affrico” (judo, tennis e tennis tavolo); il “Trisome Village” , che verrà allestito nell’area della Firenze Marathon, nei pressi dello “Stadio Ridolfi” sarà il punto nevralgico nel quale culture e razze differenti entreranno in contatto dando vita ad una festa dello sport mondiale.

L’evento, organizzato dal Comitato Organizzatore Locale presieduto da Alessio Focardi, è stato assegnato all’Italia e nello specifico a Firenze dalla Su-DsSport Union for athletes with Down Syndrome – l’organismo internazionale che sovraintende lo sport per atleti con sindrome di Down.

La candidatura dei Trisome Games è stata fortemente caldeggiata dal Comitato Italiano Paralimpico e dalla FISDIRFederazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale – la federazione sportiva paralimpica responsabile dell’organizzazione e della gestione dello sport riservata ad atleti disabili intellettivi e relazionali. A Firenze questi atleti si sfideranno per una medaglia ma, allo stesso tempo, romperanno stereotipi passati e contribuiranno ad accrescere la cultura paralimpica nel nostro paese e non solo. Fondamentale il contributo di Inail e della Fondazione Italiana Paralimpica.

Il CONI, attraverso il Comitato Regionale Toscana, la Regione Toscana, il Comune e la Città Metropolitana di Firenze saranno partner fondamentali nella riuscita della manifestazione, al pari del Firenze Convention Bureau e del CRID, che si occuperanno di tutti gli aspetti logistici e non, legati all’evento sportivo.

I Trisome Games, oltre ad essere evento competitivo, saranno un’occasione per far conoscere la città di Firenze e la Regione Toscana a molti dei sostenitori provenienti da tutto il mondo, rappresentando un evento importante anche sotto un profilo turistico; un convegno medico-scientifico di caratura internazionale cercherà di definire l’importanza dello sport per atleti con sindrome di Down, dando di essi una corretta immagine di normalizzazione che si crea anche attraverso l’elemento sportivo.

Conferenza stampa di presentazione prevista per il giorno 8 Gennaio 2016 alle ore 12.00 presso la Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati.

Presenti il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, il Presidente della Fisdir Marco Borzacchini e l’atleta Nicole Orlando, la campionessa salita alla ribalta delle cronache nazionali in seguito alle 5 medaglie (4 d’oro e 1 d’argento) conquistate ai mondiali di Atletica IAADS in Sudafrica lo scorso Novembre e la citazione del Presidente della Repubblica nel discorso di fine anno. Per gli Enti presenzieranno Stefania Saccardi Assessore Regionale a Sport e Welfare, Andrea Vannucci Assessore allo sport del Comune di Firenze e Sara Funaro Assessore al sociale del Comune di Firenze.

Trisome Games – Sito Ufficiale

 

 

ginnastica-artistica

Mortara saluta la seconda edizione dei mondiali di ginnastica Dsigo e lo fa con un grande successo organizzativo e tecnico, successo testimoniato dalle parole di Virna Duca, responsabile organizzativa dell’evento oltreché referente tecnico internazionale della disciplina: “é stato un notevole impegno a livello organizzativo, ma siamo soddisfatti per come le cose sono andate e per il livello tecnico che si innalza sempre più con il passare degli anni. L’Italia – prosegue Duca – si conferma nazione importante nel palcoscenico internazionale e sicuramente negli anni a venire la concorrenza sarà spietata, ma noi faremo di tutto per mantenere alto il livello”.

La prima medaglia azzurra la prende Giampietro Zanchi nella ginnastica artistica maschile “All Around – senior”: l’azzurro si inchina al maestro russo Vostrikov e allo statunitense Jacovics ed è bronzo mondiale grazie ad un grande esercizio sulle parellele e al corpo libero e bene al cavallo con maniglie (secondo) e al volteggio (terzo); meglio ancora di lui nella categoria junior farà Mario Gabossi, argento dietro l’americano Nathan Hollenbeck ma avanti all’irlandese Robbie Howard.

Gabossi ottimo alle parallele, sbarra e corpo libero, cede qualcosa nel cavallo con maniglie (secondo), agli anelli e al volteggio (terzo). Bene anche i piazzamenti di Maino (secondo alle parallele e Colamartino (anch’egli secondo al volteggio).

Al femminile dominio USA nell’ “All Around – senior” con un podio tutto a stelle e strisce composto da Chelsea Werner, laffey Shannon e Sabrina Walega. Ottimo sesto posto complessivo per Alice Sorato (seconda alla trave) e il quinto piazzamento di Roberta Battistoni al corpo libero.

Nella categoria junior è bronzo per Asja Abate che si insinua sul podio dietro la messicana Maria Aguilar Wetzel e la russa Arina Kutepova. La giovane azzurra sarà bronzo grazie al secondo piazzamento nel volteggio e trave e il terzo posto nell’esercizio a corpo libero.
Nella ginnastica ritmica ancora una medaglia mondiale per Daniela Cotogni, argento nell’ “All Around – senior”, preceduta sul podio dalla nord americana USA Lani De Mello ma e’ un gradino più in alto di Gizela Bilikova (Slovacchia). Luana Ronutti (terza alla palla e al cerchio) e Luana Fiore saranno rispettivamente ottava e decima. La Cotogni si impone grazie al primo piazzamento all’esercizio con cerchio, un secondo alla palla e al nastro e un terzo posto alle clavette.
La britannica Turton, la greca Theodosiu e l’irlandese Flannery sono il podio della ritmica All Around Junior.

Chiusura affidata alle parole del presidente della Fisdir Marco Borzacchini, presente all’evento lombardo: “Ho assistito ad un grande spettacolo, tecnico ed organizzativo, farcito da importanti traguardi per i nostri atleti, testimoni come questa splendida manifestazione di un’Italia che sicuramente recita un ruolo di prim’ordine nel palcoscenico internazionale del movimento riservato ad atleti con sindrome di down. Questo sicuramente è il miglior biglietto da visita per un paese che l’anno prossimo ospiterà i Trisome Games a Firenze”.

ginnastica-artistica

Novembre intenso per la Fisdir, novembre da ricordare per gli atleti classe 21 delle nostre nazionali.

L’Italia, oltre ad essere impegnata nella terza edizione degli Open Swimming European Championships di Loano, nella terza edizione dei Mondiali IAADS e nella prima dei Mondiali ITTADS in programma dal 21 al 27 Novembre a Bloemfontein, in Sud Africa, organizzerà il secondo mondiale di ginnastica ritmica e artistica.

A Mortara, in provincia di Pavia, dal 13 al 15 Novembre il via alla manifestazione della DSIGO (Down Syndrome International Gymnastic Organization) organizzata dalla sinergia nata tra la Federazione e la società Forza e Coraggio.

Al Palazzetto dello Sport di Mortara (Via dell’Arbogna) arriveranno ben 11 nazioni da tutto il mondo: Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Messico, Norvegia, Russia, Slovacchia,  Stati Uniti, Sud Africa, Turchia e l’Italia padrona di casa.

21 atleti nella ginnastica artistica maschile, 26 in quella femminile e 28 nella ginnastica ritmica, questi i numeri di una manifestazione che vedrà impegnati 75 atleti in rappresentanza di 3 continenti. Numeri importanti, in netta crescita rispetto al passato per un movimento internazionale che, seppur giovane in termini temporali, dimostra la chiara volontà di far emergere uno sport molto praticato in ogni parte del mondo.

La nazionale azzurra, guidata da Virna Duca (che riveste anche il ruolo di direttore tecnico internazionale dell’ambito della DSIGO), sarà così composta:

Referente Tecnico Nazionale: Virna Duca

Allenatori Nazionali: Caterina Polverini, Luisa Vagliviello e Alberto Dante Alderuccio;

Atleti: Asia Abate (Nike Onlus), Roberta Battistoni (Judo Ginnastica Tifernate), Daniela Cotogni (Gymnasium Monte Mario), Luana Fiore (Giovani x i Giovani), Luana Ronutti (Giovani x i Giovani), Alice Sorato (Sorriso Sport Riviera), Simone Colamartino (Pol. Disabili Milanese), Gianpietro Zanchi (Judo Ginnastica Tifernate), Mario Gobossi (Polisportiva Disabili Valcamonica) e Riccardo Maino (Forza e Coraggio).

Nazionale molto rinnovata rispetto all’esordio di Leicester, con le sole Cotogni, Ronutti e Sorato  reduci dall’esperienza inglese che portò nel palmares Fisdir la bellezza di quattro medaglie d’oro, due argento e un bronzo; nell’artistica furono Alice Sorato, Deborah Bianchi e Gianpietro Zanchi ad alimentare il medagliere con tre oro, chiuso da Francesco Tarantini con il bronzo nel livello senior 1; nella ginnastica ritmica andarono a medaglia Luana Ronutti, Silvia De Gradi e Daniela Cotogni.

Correva l’anno 2012 e, a distanza di tre anni, Virna Duca si presenterà al Palazzetto dello Sport di Mortara con tante facce nuove e molti rivali in più, stando a quanto i numeri dei partecipanti e delle nazioni in gara ci dicono.

Sarà un’edizione – quella del 2015 – contrassegnata anche dalla collaborazione importante della Federazione Ginnastica d’Italia, testimoniata concretamente dalla presenza delle “Farfalle”, la squadra nazionale di ginnastica ritmica italiana che a Stoccarda – nello scorso mese di settembre – ha ottenuto un oro ai cinque nastri e un argento ai due cerchi e sei clavette. Il Gran Gala della Ginnastica chiuderà una tre giorni importante per la ginnastica Fisdir, in un evento che sarà momento importantissimo per la crescita dello sport all’interno del movimento riservato ad atleti disabili intellettivi e relazionali.

ginnastica-artistica

L’Italia si appresta a vivere un Novembre da assoluta protagonista nell’universo paralimpico: oltre a Loano, dove si terrà la terza edizione degli Open European Championships DSISO, a Mortara – dal 12 al 15 – si terrà l’edizione 2015 dei Mondiali DSIGO di ginnastica artistica e ritmica riservata ad atleti con sindrome di Down.

In Lombardia la Fisdir e la società Forza e Coraggio, a tre anni dall’edizione di Leicester, organizzeranno la kermesse mondiale mettendo in vetrina i più importanti talenti della disciplina.

Undici le nazioni che prenderanno parte ai mondiali italiani: Slovacchia, Sud Africa, Russia, Grecia, Turkmenistan, Irlanda, USA, Norvegia, Inghilterra, Messico e Italia.

La nazionale azzurra, guidata da Virna Duca, si presenterà all’appuntamento più importante forte delle sette medaglie vinte in terra d’Albione (4 oro, 2 argento, 1 bronzo), con la consapevolezza di essere nazione di prim’ordine sul palcoscenico internazionale.

Per la manifestazione il referente tecnico nazionale ha scelto la seguente squadra:

Referente Tecnico Nazionale: Virna Duca;

Allenatori: Caterina Polverini, Luisa Vagliviello, Alberto Dante Alderuccio;

Atleti: Asia Abate, Roberta Battistoni, Daniela Cotogni, Luana Fiore, Luana Ronutti, Alice Sorato, Simone Colamartino, Giampietro Zanchi, Mario Gabossi e Riccardo Maino.

Squadra molto rinnovata rispetto al 2013 con gli innesti di Abate, Battistoni, Fiore, Colamartino, Gabossi e Maino, la nazionale azzurra può comunque contare su Cotogni, Ronutti, Sorato, e Zanchi – tre oro e un argento in quattro nel 2013 – alfieri di un team che punta in alto.

Appuntamento al Palamassucchi di Mortara con la grande ginnastica paralimpica.

ginnastica

Si è svolta a Pavia, lo scorso fine settimana, la settima edizione del campionato italiano di ginnastica artistica e ritmica FISDIR.

Ottima alla regia l’organizzazione della Società Ginnastica Pavese, collaboratrice della FISDIR nello svolgimento della manifestazione cui hanno preso parte dieci società: ASD i Giovani x i Giovani, Sporting 4E, Polisportiva Milanese, Società Ginnastica Pavese ASD, ASD Nike Onlus, ASD il Sorriso, ASD Gymnasium Montemario, Polisportiva Valcamonica, ASD Dea Chieti e ASD centro judo-ginnastica Tifernate.

Numeri importanti per una disciplina in crescita e che, a Novembre 2015, vedrà la nazionale italiana impegnata nei mondiali DSIGO in programma a Mortara.

Al termine della manifestazione, che ha coinvolte oltre 50 tra ginnaste e ginnasti, pubblichiamo i risultati ufficiosi della manifestazione:

Risultati ufficiosi campionato italiano ginnastica

ginnastica

Sabato a Pavia si svolgerà la settima edizione del campionato italiano di ginnastica artistica e ritmica FISDIR.

In cabina di regia siede la Società Ginnastica Pavese, che sarà pure impegnata con 8 atleti. Assieme al club di casa, altri 7 sodalizi, che porteranno a competere un totale di 43 ragazzi. La Lombardia sarà rappresentata anche da Polisportiva Disabili Valcamonica e ASD I Giovani per i Giovani. Quest’ultima sarà la squadra più numerosa della manifestazione, con i suoi 21 iscritti.

La sfida nazionale, oltre ad assegnare i titoli, sarà un validissimo test per i ginnasti più preparati in vista dell’appuntamento clou della stagione: i campionati mondiali DSIGO (Down Syndrome International Gymnastic Organization), che andranno in scena sempre nel pavese, a Mortara, sabato 14 novembre.

Virna Duca, referente tecnico a livello regionale, nazionale e internazionale per la disciplina, osserverà attentamente  le esibizioni e, al termine di queste, selezionerà la nostra Nazionale che prenderà parte alla rassegna iridata. Per i partecipanti sarà una straordinaria occasione, che li motiverà ancor di più a dare il massimo.

I Tricolori si svolgeranno interamente nel pomeriggio di sabato. Alle ore 14 è prevista una riunione tecnica, mentre la competizione scatterà alle 15. Al termine delle ostilità, alle 18.30 circa, sono in programma le premiazioni che incoroneranno i nuovi campioni d’Italia.

43 gli iscritti all’evento, 8 in totale le società che raggiungeranno la Lombardia.

Per visualizzare gli iscritti alla manifestazione :

Iscritti Campionato Italiano Ginnastica Artistica e Ritmica 2015

46-ginnasticaArtistica[1]

La Lombardia si appresta a vivere due importanti momenti dello sport Fisdir, in particolar modo riferiti alla ginnastica artistica e ritmica.

Si comincia in Giugno (giorno 13) con la settima edizione dei campionati italiani a Pavia, per proseguire in Novembre con i Campionati del Mondo DSIGO (dal 13 al 15) che verranno organizzati sempre nella stessa provincia, ma nel comune di Mortara.

Relativamente ai campionati italiani, dopo aver pubblicato la circolare, mettiamo in evidenza che è presente sul sito internet, nell’apposita sezione, anche l’indicazione riguardante le strutture alberghiere; per accedere alla sezione:

Circolare Campionati Italiani Ginnastica s.s. 2015